Verdure: i finocchi

I finocchi sono una verdura dal sapore delicato e inconfondibile. Ricordano il profumo dell’anice e sono ricchi di proprietà e benefici, non sono solo protagonisti di tante ricette light utili a chi vuole dimagrire, ma sono anche indicati per la loro capacità di sgonfiare la pancia e eliminare la cellulite. I finocchi si prestano a tantissime ricette: dagli antipasti più sfiziosi, a primi e secondi golosi.

da , il

    Verdure: i finocchi

    Essendo povero di calorie ma ricco di fibre, il finocchio è tra gli alimenti più consigliati nelle diete dimagranti e a chi soffre di aerofagia e gonfiore addominale. Spesso, infatti, i finocchi vengono utilizzati per creare tisane depurative che aiutano la digestione. Mangiare finocchi, soprattutto durante l’inverno, quando sono di stagione, aiuta a proteggersi da raffreddori e influenze ed è un modo per creare piatti leggeri nei periodi freddi in cui, solitamente, si tende a mangiare cibi più ricchi di grassi e calorie. Questa verdura invernale è protagonista di tantissime ricette diverse; possono esser consumati si crudi, come nel caso del pinzimonio, che cotti, i finocchi gratinati sono tra i piatti più sfiziosi che si possono realizzare con questa verdura. Che siano cotti al forno o che preferiate i finocchi in padella, non avete che l’imbarazzo della scelta perché le ricette con i finocchi sono tante e tutte gustose. Scoprite allora come scegliere i finocchi, quali sono le proprietà e i benefici di questo ortaggio e, soprattutto come cucinare i finocchi per dar vita a ricette leggere e sfiziose.

    Finocchi: come sceglierli

    Quando acquistate i finocchi, dovete accertarvi che siano di colore bianco brillante, senza troppe macchie o ammaccature; le foglie, invece, devono essere molto verdi. Quelli più piccoli sono quelli da preferire, in quanto la componente fibrosa è minore, quindi minore sarà anche lo scarto.

    I finocchi possono essere maschi o femmine: i primi sono adatti per essere consumati crudi e si riconoscono per la loro forma tondeggiante, mentre i secondi, più slanciati e sottili, hanno una polpa più fibrosa e meno dolce e sono più indicati per preparazioni che ne prevedono la cottura.

    Finocchi: come conservarli

    Per conservarli nel modo migliore bisogna assicurarsi che i grumoli dei finocchi siano completamente asciutti e privi di residui di terra, interi in frigorifero durano circa venti giorni. Se, invece, volete tagliare la parte radicale e le canne, riponeteli nella parte più bassa del frigorifero, opportunamente coperti con della pellicola per alimenti o conservati all’interno di un contenitore ermetico, ricordatevi però che, una volta eliminati i grumoli, i finocchi hanno una durata di pochi giorni.

    Potete anche congelare questa verdura, in modo da averla a disposizione per i successivi 4 o 5 mesi, senza dover ricorrere a finocchi coltivati fuori stagione o prodotti all’estero.

    Se volete surgelarli, puliteli e tagliateli a spicchi, poi inseriteli in appositi sacchetti trasparenti da congelatore. Se preferite, potete conservarli in freezer già cotti; in questo caso sbollentateli e asciugateli accuratamente prima di riporli nei sacchetti da freezer.

    Finocchi: proprietà e valori nutrizionali

    I finocchi sono una verdura dalle incredibili proprietà digestive, per questo motivo i semi di finocchio vengono largamente utilizzati per creare tisane e infusi, adatte a sgonfiare la pancia e ridurre meteorismo e gonfiore addominale.

    Oltre alle proprietà digestive, i finocchi sono noti anche per le loro proprietà depurative e antinfiammatorie. Inoltre, sono consigliati in tutte le diete dimagranti perché composti principalmente da acqua e quindi poveri di calorie e ricchi di minerali, potassio e vitamine.

    I finocchi si prestano ad essere cucinati in tanti modi diversi: ottimi sia cotti che crudi, sono l’ingrediente principale di tanti piatti sfiziosi. I finocchi gratinati al forno, ad esempio, sono una classica ricetta, gustosa e saporita, soprattutto se arricchiti con formaggio filante; ma anche i finocchi in padella si possono abbinare a tanti ingredienti per creare ricette golose; infiniti anche gli accostamenti dei finocchi in insalata, a partire dalla classica insalata di finocchi e arance.

    Per quanto riguarda l’apporto calorico, i finocchi sono praticamente privi di calorie e sono ottimi per chi vuole dimagrire, anche grazie al loro potere saziante: vi basti pensare al fatto che un cucchiaio di olio corrisponde, in termini calorici, a circa 5-6 finocchi.

    Utilizzate i finocchi per creare tante ricette gustose e, a fine pasto, avvaletevi delle sue proprietà diuretiche e depurative per preparare una tisana drenante e dimagrante.

    I semi di finocchio sono un regalo di questo ortaggio. Hanno un aroma simile a quello dell’anice e vengono usati come aromatizzanti sia in pasticceria, sia in panetteria che nei salumifici. Arricchiscono moltissime preparazioni (per esempio la carne grigliata, o le patate al forno) e hanno buonissimi effetti digestivi.

    Foto da:

    lisetta.files.wordpress.com