Piatti etnici di Pasqua

Voglia di ampliare gli orizzonti culinari vostri e dei vostri commensali? Perchè non servire un menù a base dei piatti pasquali etnici con le ricette per una Pasqua non tradizionale? Dalla Spagna alla Grecia, dalla Russia all'Irlanda senza dimenticare le usanze ebraiche, ecco tante pietanze lontane dalla nostra cucina

da , il

    Piatti etnici pasquali

    Preparare piatti etnici di Pasqua rappresenta una buona occasione per cimentarsi ai fornelli in qualcosa di nuovo ed intrigante.

    Se amate sperimentare in cucina, i piatti pasquali etnici possono mettervi alla prova. Le ricette per una Pasqua non tradizionale, allora, possono fare per voi: perché non dare una possibilità ad una delle pietanze raccolte di seguito?

    Vorreste discostarvi dal classico menù di Pasqua e avete in mente di invitare, il fatidico giorno, degli amici pronti ad aprire i propri orizzonti culinari? Allora le ricette etniche pasquali potranno aiutarvi nel portare in tavola un pranzo pronto a stupire.

    Continuate a leggere per scoprire i piatti derivanti dalle tradizioni pasquali di tutto il Mondo, ampliate i vostri confini e soddisfate i gusti di tutti gli ospiti, anche se di diverse nazionalità! Mettete in pratica i consigli raggruppati ed otterrete un risultato super soddisfacente.

    La Pasqua in tavola

    La Pasqua in tavola

    Per arricchire e diversificare il proprio pranzo pasquale, è possibile preparare pietanze non tradizionali in grado di stupire i propri ospiti, magari di diverse nazionalità, onorando la loro cucina.

    Ogni cultura ed ogni religione hanno diversi motivi per festeggiare la Pasqua: i cattolici insieme agli ortodossi, festeggiano la resurrezione di Cristo; la tradizione ebraica invece tende a celebrare il Pesach, ovvero il passaggio dalla schiavitù alla libertà.

    Il cibo è l’elemento comune di queste diverse culture, il simbolo di tali feste rappresentato da elementi tipici come uova, carne e dolci. Cosa si mangia a Pasqua nel resto del Mondo?

    Vediamo insieme quali sono i piatti etnici di Pasqua più buoni da preparare ma soprattutto da scoprire per arricchire il proprio bagaglio culinario.

    Photo by Maxi Winter /CC BY

    Pasqua in Irlanda

    Pasqua in Irlanda

    In Irlanda, paese dalla tradizione culinaria abbastanza povera, per il giorno di Pasqua si prepara lo stufato alla Guinness, un secondo piatto pieno di gusto, apprezzato anche dai palati italiani spesso amanti della birra.

    La famosa birra scura dal sapore amarognolo e dalla schiuma bianca e compatta è la protagonista assoluta di questo stufato che non richiede particolari abilità ma, come è facile dedurre, una lunga cottura.

    Ma non solo: la tradizione vuole anche che si portino in tavola delle gustose e corroboranti zuppe di pesce, specie in occasione del venerdì Santo giorno nel quale, come ben sappiamo, la carne è bandita dal menù.

    VAI ALLA RICETTA

    Pasqua in Spagna

    cochinillo asado

    In Spagna uno dei piatti prevalentemente cucinati nel periodo pasquale, è il cochinillo asado, ovvero il maialino arrosto castigliano preparato utilizzando il “lattonzolo”, maiale di solo 6 settimane.

    Anche il pesce, come è ovvio dedurre, rappresenta il protagonista della cucina pasquale spagnola. Lo si utilizza nelle ricette più disparate ad iniziare dalle zuppe.

    Non mancano i dolci: lasciatevi tentare dalle torrijas, ovvero delle fette di pane imbevute nel latte e nelle uova che vengono profumate con la cannella e fritte in olio caldo fino a doratura che vanno gustate rigorosamente calde per apprezzare al meglio aroma e croccantezza.

    Photo by Jorge Hernández Alonso /CC BY

    VAI ALLA RICETTA

    La Quaresima ortodossa

    La Quaresima orodossa

    La Quaresima ortodossa è piuttosto rigida e impone l’astinenza da cibi di origine animale, sono perciò banditi anche uova, latte e formaggi.

    E’ tradizione, quindi, festeggiare la Pasqua con piatti super calorici e molto gustosi come il maiale in crosta e il Pasha, un dolce appagante a base di ricotta che viene arricchito con l’aggiunta di uvetta sultanina e diverse profumate spezie e che si caratterizza per una forma particolare, a piramide.

    Se i conigli e le colombe rappresentano alcuni dei simboli della nostra Pasqua, in Russia si è soliti semplicemente dedicarsi alla realizzazione delle uova colorate.

    Pasqua in Grecia

    Pasqua in Grecia

    Anche la Grecia aderisce alla religione ortodossa, quindi dopo giorni di magro il primo piatto che propone è la celebre Maghiritsa, una zuppa di frattaglie preparata con le interiora dell’agnello cotto allo spiedo.

    Ma non è il solo piatto di carne che venga portato in tavola: l’ovelias è piuttosto diffuso, ed altro non è che agnello cotto alla brace.

    A questo piatto di carne è possibile abbinare le patate all’avgolemono o la salsa tzatziki.

    A scandire l’intero periodo della Quaresima ci sono anche dei biscottini a forma di esse o di treccia, decorati con canditi e frutta secca, che si chiamano koulourakia.

    La Pasqua ebraica

    La Pasqua ebraica

    La Pasqua ebraica, invece, ha come piatto principale il Dayenu, un brodo con azzime che non manca mai nel Seder, la cena di Pesach.

    La particolarità dei dolci proposti nell’ambito di questa cena, è che non sono lievitati. Tra quelli da poter servire ci sono i dolcetti ai pistacchi, di origini siriane, e la torta di Pesach al limone.

    C’è anche il matzo brei, un piatto molto semplice a base di pane azzimo e di uova che si può accompagnare con diversi ingredienti come ad esempio le patate.

    In via del tutto generale ci sono tre alimenti che caratterizzano la Pasqua ebraica: oltre l’agnello, il pane azzimo e le erbe amare.

    Photo by Flavia Conidi /CC BY

    I dolci Pasquali

    I dolci Pasquali

    I dolci rappresentano il modo migliore per terminare il pranzo e variare in modo originale il menù.

    In Spagna si regala la coreografica Mona, una torta decorata con uova di cioccolato e personaggi di zucchero.

    In Gran Bretagna, invece, è tradizione mangiare gli hot cross buns, panini dolci farciti con sopra una croce di pastafrolla.

    In Portogallo nel banchetto pasquale non mancano mai le arrufadas, dei dolcetti lievitati che spesso vengono accompagnati da mandorle e uova di cioccolato.

    In Bavaria, infine, durante la colazione pasquale, insieme ai salumi e alle uova, si mangia l’Osterlamm, un dolce a forma di agnello pasquale.