Pranzo di Ferragosto: tutti i menu

Parliamo del pranzo di Ferragosto visto che oramai mancano pochi giorni, vogliamo darvi qualche suggerimento per decidere il menu, facendo in modo di offrire cose sfiziose e fresche

da , il

    Pranzo di Ferragosto: tutti i menu

    Parliamo del pranzo di Ferragosto visto che oramai mancano pochi giorni, vogliamo darvi qualche suggerimento per decidere il menu, facendo in modo di offrire cose sfiziose, fresche ed originali.

    Consideriamo due casi: il pranzo di Ferragosto all’aperto, in un giardino, in un orto, su una terrazza, su un prato o sulla spiaggia, e poi il pranzo a casa in città, se siete tra quelli che amano il fascino della città “chiusa per ferie”.

    Il pranzo di Ferragosto all’aperto

    Prima regola, il giorno di Ferragosto non si deve cucinare, quindi vi suggeriamo una serie di cose da preparare la sera prima, e poi quasi tutte le portate devono essere fredde o almeno a temperatura ambiente, come la classica pasta fredda o l’insalata di riso, ricette che potete usare per organizzare anche il pranzo in stile buffet. Ultimo suggerimento generale, visto che di solito il pranzo di Ferragosto si svolge lontano da casa tutte le portate devono essere facili da trasportare.

    Il menu che vi suggeriamo è organizzato nel seguente modo:

    Antipasti e piatti freddi

    Insalate di verdura (per esempio di melone e pomodori o la classica panzanella), e di pesce (per esempio: insalata di polpo e verdure, savoiarda di polpo.

    Poi le insalate di riso e le paste fredde, e volete qualcosa di nuovo, ci sono i taboulè, cioè insalate fredde a base do cous cous.

    Tutti questi piatti si trasportano benissimo in contenitori ermetici messi nella borsa frigo, per le insalate di verdure vi consigliamo di portare il condimento a parte in un barattolo e condirle solo al momento di servirle.

    La pasta al forno (opzionale) in forma di timballo, pasticcio o similare da servire a temperatura ambiente.

    Per esempio, potete preparare: le lasagne con verdure grigliate, la tiella di riso e cozze, il pasticcio di pasta al forno con le melanzane, o semplicemente le melanzane alla parmigiana.

    Queste preparazioni si trasportano benissimo nella teglia di cottura.

    La grigliata o la grande frittura

    Se il pranzo di Ferragosto si svolge in un luogo dove è possibile fare del fuoco approfittatene per una bella grigliata: carne e salsicce di vari tipi, maiale, manzo, pollo, spiedini, ma anche verdure, formaggi e pesci. Per i pesci ribadiamo la regola d’oro: cuoceteli pochissimo, l’errore più frequente è quello di servire dei pesci o dei crostacei mummificati.

    Potete rendere più raffinata la vostra grigliata accompagnandola con varie salsine sfiziose ed originali:

    Se la grigliata si svolge in campagna o in montagna, vi suggeriamo anche di preparare il giorno prima una bella polenta ben soda, di lasciarla raffreddare e di grigliarne delle fette da servire invece del pane.

    Se potete fare del fuoco all’aperto, un’idea originale per il Pranzo di Ferragosto è una bella frittura, almeno all’aperto non ci sono problemi di odori e di cucine unte da ripulire. Vi suggeriamo di friggere verdure, crude e cotte e pesci, semplicemente passati nella farina o nella Maizena, e di usare olio di semi monoseme (girasole, arachide o mais). È vero noi siamo controcorrente, ma preferiamo il sapore più neutro degli oli di semi a quello più deciso di quello di oliva.

    I dolci freddi

    Ci sono tanti gustosi dolci freddi tra cui potete scegliere, noi vi consigliamo quelli che richiedono di essere solidificati in uno stampo. In questo modo li potrete trasportare senza problemi in una borsa frigo; e se necessitano di decorazioni potete o eliminarle, oppure portarle con voi in piccoli contenitori ermetici e decorarli solo al momento di servirli. Esperienze personali suggeriscono di lasciar perdere i gelati, le borse frigo alla fine non sono così efficienti nel conservare i gelati in perfetto stato fino al momento si servirli.

    Il pranzo di Ferragosto in città

    Il menu per il pranzo di Ferragosto in città è ricco di verdure e colori, ma richiede anche un minimo di cucina, che può essere divertente se la vostra casa è fresca o avete una buona aria condizionata.

    E per concludere l’anguria ubriaca, che potete preparare in questo modo: prendete una bella anguria non troppo grande che entri nel vostro frigo intera, fatela raffreddare per bene, e poi usando una siringa molto grande (letteralmente ci vorrebe una di quelle per i cavalli) siringatela con un liquore a scelta (wodka, gin, cognac o rum) un’oretta prima di servirla. Se non avete una siringa, tagliate un piccolo tassello nella scorza dell’anguria, versateci dentro il liquore, e rimettete a posto il tassello.

    Foto da Flying Pig Party Production