Dragoncello: proprietà e ricette

Vediamo insieme tutte le proprietà e le ricette che è possibile realizzare con il dragoncello. Le sue proprietà digestive lo rendono perfetto per dei decotti o delle tisane dal sapore rinfrescante che possono aiutare nel processo digestivo. Non possiamo poi dimenticare il suo potere aromatizzante per delle ricette con il dragoncello più gustose

da , il

    Dragoncello

    Scopriamo insieme il dragoncello: proprietà e ricette di questa pianta aromatica, originaria dell’Asia centrale e dal gusto leggemente amaro. Molto utilizzato in cucina anche per le sue proprietà benefiche questa pianta ha foglie sottili e allungate, accompagnate da fiori piccoli dal colore verdognolo. Vediamo insieme tutte le qualità di questo prezioso aiutante!

    Tipi di dragoncello

    Esistono due varietà di questa pianta, ricca di fitonutrienti e antiossidanti: il dragoncello russo e il dragoncello francese. Il primo è una pianta più resistente e robusta, dal sapore delicato; la seconda invece ha foglie più scure e leggere ma dal gusto molto più aromatico. Di entrambe queste tipologie è possibile utilizzare i fiori e le foglie come aromatizzanti e per le proprietà benefiche. I fiori del dragoncello ad esempio vengono impiegati per creare infusi e decotti utili per digerire le ricette più elaborate o per alleviare il fastidio del singhiozzo.

    Anticamente questa i fiori di questa pianta, venivano impiegati anche per le loro proprietà analgesiche generali e per la cura del mal di denti. Le tisane realizzate con questa parte di dragoncello, favoriscono la depurazione dell’organismo stimolando la diuresi e combattendo l’inappetenza.

    Proprietà del dragoncello

    Le foglie del dragoncello invece, si utilizzano come spezia durante la preparazione di carni bianche, pesce o fomaggi. Dalle foglie inoltre, è possibile utilizzare anche un aceto aromatizzato perfetto per condire insalate o preparare delle salse, tra cui la più famosa salsa tartata o la salsa del dragoncello, ideale soprattutto per le cotture al vapore. Le foglie sono ricche di sali minerali e di vitamine A e C; grazie al sapore amaro, masticare le foglie riduce la sensibilità delle papille gustative favorendo l’assunzione di medicine aspre. La funzione principale del dragoncello è comunque quella di “aromatizzare”, per rafforzare ciò è interessante sapere che questa pianta è presenza in altre famosissime salse come la senape, la mostarda, la maionese e in tantissime altre preparazioni! Ci sono molte ricette che è possibile realizzare utilizzando questa pianta: