Dolci pasquali: le ricette regione per regione

I giorni di festa sono così tanto attesi anche per loro, i dessert. Ecco alcuni tra i dolci pasquali regionali più apprezzati. Appartenenti alla tradizione, troverete delle chicche tra quelli siciliani, campani, calabresi ed abruzzesi. Pastiera, colomba, cassata e tanto altro vi attendono, scopriteli tutti per portare un tocco di golosità sulla tavola festiva

da , il

    colomba pasquale intera

    Le ricette dei dolci pasquali, regione per regione, rallegrano la nostra penisola da Nord a Sud – isole comprese – in occasione del giorno di festa. Non è possibile stilare una lista, con tanto di nomi, dei dolci pasquali italiani regionali: sono tantissimi e si correrebbe il rischio di dimenticarne qualcuno.

    Di seguito, però, troverete un piccolo elenco di alcuni tra i più golosi dolci pasquali siciliani, napoletani, calabresi tramandati dalle nonne da non perdere. La tradizione ci regala delle chicche alle quali non solo siamo affezionati, ma che nel nostro cuore non potrebbero mai essere sostituite da dessert ben più elaborati.

    I dolci pasquali tradizionali, come per tutte le portate che compongono i menù delle feste comandate, variano di regione in regione.

    Tenetevi forte perchè non mancheranno alcune tra le ricette pasquali dolci più famose quali, ad esempio, la pastiera, la colomba, la pizza di Pasqua e la cassata siciliana. Avete già in mente quale tra i dolci tipici pasquali preparerete?

    Photo by Nicola / CC BY

    Pastiera napoletana

    Pastiera napoletana

    Apriamo le danze con il più famoso dei dolci pasquali napoletani, sua maestà la pastiera. Ogni pranzo festivo non può che concludersi con una fetta del dessert, non importa quanto si sia già sazi.

    Pasqua vuol dire pastiera. Almeno a Napoli, dove è considerata, a ragione, il simbolo della Pasqua campana.

    Per prepararla, fondamentali risultano essere la ricotta e il grano cotto, il resto è tutto un mix di aromi di fiori di arancio e vaniglia, che rendono la pastiera napoletana un dolce profumatissimo ed irresistibile alla sola vista. Prepararlo richiederà un po’ di pazienza, ma il risultato sarà davvero incredibile.

    VAI ALLA RICETTA


    Cassata siciliana

    Cassata siciliana

    Come ben sappiamo anche la cassata siciliana è un dolce tipico di Pasqua.

    La storia, gli ingredienti e la ricetta originale della cassata siciliana affondano le loro radici nel passato, quando veniva preparata dalle monache siciliane in occasione della Pasqua.

    Oggi, la cassata, si trova praticamente in tutte le pasticcerie, siciliane e non. Questo, tra i dolci pasquali siciliani, è probabilmente uno dei più famosi della tradizione italiana che ci invidiano anche all’Estero.

    Si prepara con pasta di mandorle e ricotta, ingredienti classici della pasticceria sicula, e viene ricoperta con glassa e canditi a volontà.

    VAI ALLA RICETTA

    Photo by Flavia :-D /CC BY

    La colomba pasquale

    colomba pasquale

    Il dolce di Pasqua più venduto in Italia, e sicuramente il più commercializzato di sempre, è la colomba pasquale, che ha origini antichissime ed è facilmente reperibile artigianale in tutte le pasticcerie italiane.

    La colomba pasquale così come la conosciamo oggi, fu ideata agli inizi del 1900 per sfruttare gli stessi macchinari e la stessa pasta del panettone in momenti diversi dell’anno, e la ricetta fu poi ripresa nel dopoguerra. Le leggenda narra, però, che fu realizzata per la prima volta nel VII secolo, quando venne offerta al re longobardo Alboino durante l’assedio di Pavia, per riportare la pace.

    La colomba pasquale fatta in casa, come è facile dedurre, regala grandi soddisfazioni oltre al vantaggio, non da poco, di poter essere personalizzata a piacere con la sostituzione, magari, dei canditi con le gocce di cioccolato e, perché no, di essere farcita con golosa crema al mascarpone.

    VAI ALLA RICETTA


    Pizza di Pasqua

    pizza-di-pasqua

    La pizza di Pasqua è un dolce tradizionale tipico del Centro Italia. Si gusta in particolar modo in occasione della tradizionale colazione pasquale.

    Esiste sia nella versione salata che in quella dolce, e si realizza con un procedimento simile a quello del panettone, nel quale gli ingredienti vengono aggiunti pochi per volta.

    La pizza pasquale dolce – marchigiana, abruzzese o umbra che sia – è solitamente arricchita da canditi (che sono, tuttavia, facoltativi) e coperta con una glassa di meringa con perline di zucchero.

    VAI ALLA RICETTA

    Photo by graindevanille / CC BY


    Fugazza veneta

    Fugazza veneta

    Farina, zucchero, lievito e burro stanno alla base della preparazione di questo dolce pasquale regionale.

    La fugazza veneta fatta in casa con il lievito di birra (sostituibile con il lievito madre) altro non è che un dolce caratterizzato da una lunga lievitazione che richiede pazienza ed attesa.

    Coperta dalle mandorle che vengono spolverate sopra e che risultano immancabili anche in altri dolci pasquali tipici del periodo.

    Non c’è tavola veneta che non la veda come protagonista della fine del pranzo festivo. E’ perfetta da inserire in un menù pasquale tradizionale.

    VAI ALLA RICETTA

    Photo by ceriz_83 / CC BY

    Scarcedda pugliese

    Scarcella pugliese

    Concludiamo con uno dei dolci pasquali pugliesi tipici: la ricetta per preparare la scarcedda è capace di riunire in cucina nonne, mamme e nipoti nell’arduo compito di realizzare alla perfezione una delle preparazioni tipiche del giorno di festa.

    Secondo la tradizione pugliese, durante il periodo della quaresima, i bambini vanno implorando di avere la propria scarcedda con l’uovo.

    E difatti la scarcedda – o scarcella – reca solitamente al suo interno uno o più uova sode, simbolo di rinascita nella tradizione cristiana.

    Viene completata, come da tradizione, con le classiche palline di zucchero colorate, che le conferiscono un tocco di allegria.

    VAI ALLA RICETTA

    Photo by Francesco Vinci / CC BY