Vinum: ad Alba tre weekend dedicati al vino

Al via Vinum ad Alba, tre weekend dedicati al vino

da , il

    terre del vino barbaresco in Piemonte

    Torna la manifestazione Vinum ad Alba: in programma tre weekend dedicati al vino. L’appuntamento è per il 17-18 aprile, 24-25 aprile e 1-2 maggio nella cittadina piemontese, per degustazioni ma anche cultura, storia e architettura del territorio. Il tema di questa 34edima edizione di Vinum sarà “Incontri d’autore”. La novità di questa edizione? L’apertura di tre spazi distinti per ospitare l’evento, per permettere agli enoturisti di vivere a pieno il centro storico cittadino, per apprezzare al meglio i vini proposti. Tre gli appuntamenti, e rispettivi spazi allestiti, da non perdere: “La Grande Enoteca di Langhe e Roero”, “Appuntamenti golosi” e “Grandi Vini del Piemonte”.

    La Grande Enoteca di Langhe e Roero”, presso il Palavinum 1, all’interno del Palazzo Mostre e Congressi “G. Morra” di piazza Medford, dove si potrà assaggiare e acquistare un’ampia scelta di etichette del territorio.

    Al Palavinum 2, nel Cortile della Maddalena, si terranno gli “Appuntamenti golosi”, che prevedono, oltre alla presenza di enoteche regionali e produttori vitivinicoli, anche la gastronomia piemontese con salumi, formaggi e dolci.

    Il terzo appuntamento è al Palavinum 3, presso i locali della Miroglio Fashion in via Santa Barbara, spazio delle degustazioni dei “Grandi Vini del Piemonte”, a cura dall’Associazione Italiana Sommelier. Per sorseggiare Barolo e Barbaresco, o il “Piemonte Perlage” e i grandi “crus” del Roero è questo il luogo da scegliere.

    E non dimenticate il “Festival della cucina”: grandi chef italiani cucinranno nei ristoranti stellati del territorio. Come promesso da programma, non solo vino ma anche spazio alla cultura con “Jazz diVino”, la rassegna musicale che vede come protagonisti grandi produttori di vino affiancati dalle esibizioni di noti jazzisti quali Stefano Bollani e Marco Tamburini.

    E ancora al Museo archeologico e naturalistico Eusebio di Alba, l’appuntamento con “I vini degli antichi”, dove si svolgeranno percorsi museali con annessi assaggi delle antiche bevande Idromele, Retsina e Ippocrasso. Spostandosi nel territorio, invece, si potranno visitare i Musei del Vino: a Grinzane Cavour il Museo etnografico della civiltà contadina e il Museo dei cimeli di Cavour, a Barolo il Museo dei cavatappi, a La Morra il Museo Renato Ratti dei vini d’Alba e a Santa Vittoria d’Alba, la Cinzano Glass Collection.

    Per i più curiosi anche un convegno intitolato “Paesaggi e Architetture del Vino”, presso il Teatro Sociale “G. Busca”, e una mostra fotografica dedicata allo stesso argomento e allestita presso la chiesa di San Domenico dall’architetto Danilo Manassero.

    Per ulteriori informazioni scaricate gratuitamente e su Apple Store l’applicazione per iPhone e iPod touch, che vi permetterò di essere sempre aggiornati sulla manifestazione attraverso foto, video, commenti e news.

    Foto da www.ciaoadriano.com