Vino e pizza: i giusti abbinamenti

Abbinare la pizza con il vino non è un compito semplice, tanto che la maggiorparte delle volte finiamo per scegliere il sicuro connubio con la birra, quindi ecco qualche consiglio per le pizze più classiche

da , il

    L’abbinamento del vino con la pizza non sembra essere molto amato, infatti molto spesso si preferisce l’accostamento classico pizza e birra, un must delle cene tra amici, per le partite di calcio, per godersi una serata senza l’obbligo di stare ai fornelli. In realtà è anche facile da preparare in casa, soprattutto se volete realizzare quelle classiche come la pizza margherita con qualche leggera variante. Per qualsiasi tipo di pizza esiste un giusto abbinamento di vino, vediamo qualche consiglio.

    La classica pizza margherita sin dalle sue origini, e stiamo parlando del 1700, fu sempre abbinata ad un vino, ovviamente di quelli partenopei, sia bianchi che rossi, che rosati. Ora possiamo spaziare maggiormente tra le varie cantine, quindi per la classica pizza margherita, vi consigliamo un vino rosato morbido e profumato.

    Se invece amate la pizza con i funghi allora dovrete andare sul vino rosso, ma dal sapore delicato e dal profumo speziato, che si sposi bene con i funghi porcini e con il pomodoro. In questo caso andrà bene un Verduno Pelaverga, prodotti nelle terre del Barolo della provincia di Cuneo.

    Per gli amanti dei vini campani e la pizza pomodoro e provola la scelta può ricadere su un Aglianico del Cilento, un rosso dal colore rubino, che possiede sia un ricca fragranza odorosa che una buona freschezza gustativa.

    Troviamo anche un giusto abbinamento per la pizza Chicago Style, ovvero con il salame piccante, che tanto va di moda tra i ragazzi: un buon Merlot dal profumo intenso, come quello Zonta, della zona vicino a Bassano del Grappa.

    Più difficili sono le pizze con il frutti di mare, che potremmo abbinare ad un vino bianco friulano, oppure quelle con le verdure, per le quali andrà benissimo un Muller Thurgau.

    Speciale Natale