NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Vini: Il Cirò Doc

Vini: Il Cirò Doc

Uno dei vini più conosciuti in Calabria è di certo il Cirò Doc

da in Vini & CO
Ultimo aggiornamento:

    Uno dei vini più conosciuti in Calabria è di certo il Cirò Doc. Questo vino viene coltivato da circa 2000 anni, da quando i Greci scoprirono il grande valore che i vitigni calabresi avevano. Dopo un periodo di totale decadenza, dovuta anche alla difficile economia locale, è riuscito, grazie anche a giusti investimenti, a recuperare la sua fama.

    La fama di questo vino calabrese è cresciuta così tanto negli ultimi anni da essere stato definito il Barolo del Sud da un famoso autore di Atlante dei Vini, Hugh Johnson.

    Il Cirò rosso, che è la tipologia più apprezzata, è ricavato dal vitigno Gaglioppo, nonostante a volte, per una misura non superiore al 5%, venga mescolato con uve trebbiano toscano e greco.

    Il cirò viene definito classico soltanto quando le uve provengono da vigne che si trovano da Cirò e Cirò Marina, mentre la zona di Crucoli e Melissa è inclusa nel Doc. L’etichetta ” Riserva” viene conferita al rosso che sia invecchiato 3 anni e che abbia una gradazione minima del 13,5%.

    Il rosso ha un colore rubino, con evidenti sentori di frutta rossa a cui si aggiungono delle note speziate. Si abbina con carni rosse, selvaggine ed è ottimo con gli arrosti nobili, capretto e uccelletti allo spiedo. Deve essere servito alla temperatura di 18-22°.

    Foto da:
    www.formeur.it
    www.cantineciromelissa.it
    www.cirol.it

    253

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Vini & CO
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI