Vini: Bere Bio durante le feste

I vini sono un'irrinunciabile presenza sulle tavole ben imbandite e decorate per le feste e anche regali sempre ben graditi, da consumare insieme per brindare all'anno nuovo (o a quello appena finito) con le persone a cui vogliamo bene

da , il

    I vini sono un’irrinunciabile presenza sulle tavole ben imbandite e decorate per le feste e anche regali sempre ben graditi, da consumare insieme per brindare all’anno nuovo (o a quello appena finito) con le persone a cui vogliamo bene. Quest’anno sono tantissimi i produttori vinicoli che hanno scelto la strada del biologico e la scelta per chi vuole consumare vini che non vengano da agricoltura chimica è davvero vasta. Si può quindi scegliere vini bio, derivati da un’agricoltura sostenibile, senza rinunciare ai classici abbinamenti, sia per il cenone della Vigilia, sia per il Pranzo di Natale che per il menù di Capodanno.

    Ricordatevi che i vini giovani e gli spumanti vanno serviti lasciandoli nelle loro bottiglie, mentre potrete abbandonarvi allo scenografico e chic decanter (un ottimo regalo per gli amici che apprezzano il buon vino) se servirete dei rossi importanti.

    Gli spumanti brut e dry vanno portati in tavola ad una temperatura di 8-10° e possono essere bevuti durante tutto il pasto, eccezione fatta per i dessert, dove andrà meglio un Moscato spumante.

    Vezzoso è servire un vino differente per ogni portata, iniziando da quello con minore gradazione alcolica, partendo magari da un prosecco, proseguendo per un bianco, poi un rosso fino ad arrivare a quello da dolce.

    Foto da:

    www.alimentipedia.it, www.vinonovo.com, www.folieadeux.com, www.rent-a-luxury-villa-in-tuscany.com, melissamccart.files.wordpress.com, www.vineyardvarieties.com, www.enoicheillusioni.com,

    Speciale Natale