Verdure: i finocchi

Verdure: i finocchi

Nella spesa di questo mese non devono mancare i finocchi, ortaggi a bulbo dal quale si ramificano delle "canne" con delle " barbe" verdi

da in Cucinare le Verdure, Proprietà degli alimenti
Ultimo aggiornamento:

    finocchi

    Nella spesa di questo mese non devono mancare i finocchi, ortaggi a bulbo dal quale si ramificano delle “canne” con delle ” barbe” verdi, che possono essere consumati sia crudi ( pinzimonio) che cotti (per esempio gratinati al forno). Quando li acquistate dovete accertarvi che siano di colore bianco brillante, senza macchie nè ammaccature, e le foglie devono essere molto verdi. Quelli più piccoli sono quelli da preferire, in quanto la componente fibrosa è minore, quindi anche lo scarto.

    I finocchi possono essere maschi o femmine: i primi sono adatti per essere consumati crudi e si riconoscono per la loro forma rotondeggiante, mentre i secondi, più slanciati e sottili, hanno una polpa più fibrosa e meno dolce e sono più indicati per preparazioni che ne prevedono la cottura.

    Per conservarli nel modo migliore bisogna tagliare la parte radicale e le canne, eliminare le guaine più esterne e riporli nella parte più bassa del frigorifero; in questo modo si manterranno anche per una settimana.

    Per surgelarli dovete invece pulirli, tagliarli a spicchi e sbollentarli, poi asciugarli, dividerli in sacchetti per alimenti e riporli in freezer.

    I semi di finocchio sono un regalo di questo ortaggio. Hanno un aroma simile a quello dell’anice e vengono usati come aromatizzanti sia in pasticceria, sia in panetteria che nei salumifici. Arricchiscono moltissime preparazioni (per esempio la carne grigliata, o le patate al forno) e hanno buonissimi effetti digestivi.

    Foto da:
    lisetta.files.wordpress.com

    282

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Cucinare le VerdureProprietà degli alimenti

    Pasqua 2017

     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI