Vacanza in Spagna: cosa mangiare?

Mangiare in Spagna è una esperienza unica: oltre a paella e tortillas, salumi e formaggi speciali, secondi di carne e pesce locali, e tapas a tutta forza

da , il

    Se avete programmato una vacanza in Spagna, anche un weekend lungo, vogliamo suggerirvi cosa mangiare e cosa provare assolutamente. Se pensate che gli spagnoli si nutrano a base di paella e sangria vi sbagliate di grosso: è come dire che gli italiani mangiano solo spaghetti e mozzarella. La cucina spagnola è molto variegata: carne e pesce, ma anche molte verdure e buone bevande. È una cucina mediterranea dalle influenze fortemente arabe per la presenza di spezie e aromi orientali. Dalle tapas a ottimi secondi di carne e pesce, fino ai formaggi e salumi, il cibo spagnolo vi stupirà. Scopriamolo insieme…

    I piatti assolutamente imperdibili tipici della cucina spagnola sono le tapas, una sorta di stuzzichino o antipasto che possono fungere anche da cena completa, mangiandone almeno 3 o 4. Esse sono praticamente dei piattini di vari alimenti, più o meno articolati nella preparazione.

    Oltre alla classica tortillas, per accompagnare un buon bicchiere di vino rosso o una fresca cerveza (birra) potete scegliere tra banderillas di vario tipo, cioè spedini misti. Una ricetta classica è quella delle banderillas con olive, peperoni e acciughe, oppure scegliere tra le numerose varianti di tostada, una bruschetta, come quella saporita.

    La tapas più rinomata sono le patatas bravas, delle patate accompagnate da una salsa molto saporita, ma anche le olive impanate, che assomigliano alle nostre olive ascolane, sono da provare. Per soddisfare necessità di mangiare verdure proponiamo le carote con olive al timo.

    Non trascurate di ordinare qualche tapas con jamon serrano o formaggio, magari accompagnandolo con del pane speziato come quello con pistacchi e zafferano.

    Naturalmente la sangria è d’obbligo per accompagnare le pietanze: anziché la classica chiedete qualche variante, come la sangria rosé o quella ai frutti di bosco.

    Se invece decidete di optare per il menu competo iniziate con un gazpacho, oppure osate con la versione bianca della classica zuppa fredda di pomodori, cetrioli, cipolla e peperoni, oppure la ajo blanco (lascio a voi scoprirne il segreto!).

    In ogni regione della Spagna troverete una variante della paella, piatto nazional popolare spagnolo. Dicono che l’originale sia quella valenciana, ma ognuno propone la sua come la prima. Noi vogliamo proporvi una ricetta di paella dietetica, per lasciare un po’ di spazio ai secondi piatti.

    Per il secondo piatto scegliete se carne o pesce: la ricetta del marmitako vi sorprenderà per lo speciale pesce utilizzato per prepararlo, mentre il pollo alla basca o il filetto al Cabrales vi faranno leccare i baffi.

    Per concludere il dolce è d’obbligo: se non ce la fate a mangiare i churros, anche accompagnati da cioccolato, il brazo de gitano è una fresca delizia di pan di spagna con crema e frutta. Un classico che non tramonta mai!

    Speciale Natale