Ubuntu Cola, la coca cola equa-solidale, arriva in Italia

Per chi ama la coca cola ora in Italia c’è una terza possibilità di scelta, oltre alla “CocaCola” e alla Pepsi: Ubuntu, la coca cola equa e solidale che viene dall’Africa

da , il

    Per chi ama la coca cola ora in Italia c’è una terza possibilità di scelta, oltre alla “CocaCola” e alla Pepsi: Ubuntu Cola, la coca cola equa e solidale che viene dall’Africa.

    Questa nuovissima bibita, meno dolce e meno gasata rispetto a quella classica, viene prodotta in Inghilterra utilizzando la canna da zucchero acquistata direttamente dai coltivatori in Malawi; inoltre una parte degli utili prodotti dalla sua vendita, il 15 % del netto, viene devoluta ai progetti “Ubuntu Africa Programme”, che hanno come scopo aiutare l’attività dei produttori di zucchero del Malawi e dello Zambia.

    La notizia è che ora una cooperativa che si occupa di commercio equo e solidale distribuirà in esclusiva per l’Italia l’Ubuntu Cola; si tratta di Vagamondi, una cooperativa di Formigine in Provincia di Modena, che importa già molti prodotti equi e solidali dall’Africa.

    La Ubuntu Cola ha ottenuto il marchio “Fair Trade” nel 2007, e quindi quando la bevete siete sicuri che i produttori dello zucchero che contiene sono renumerati in modo equo.

    La Ubuntu Cola viene venduta in lattine da 330 ml. al prezzo di 1.30 Euro e in bottiglie di plastica da 500 ml. al prezzo di 1.50 Euro; prossimamente arriveranno in Italia anche le bottigliette di vetro.

    Il nome “Ubuntu” è stato preso dalla lingua Zulu il cui significato corrisponde all’essere una comunità in cui ciascuno dipende dagli altri e da cui nessuno è escluso. È veramente un bel nome. Per i lettori informatici, Ubuntu è anche il nome di una variante del sistema operativo open source Linux, quindi Ubunto Cola è la bevanda perfetta da bere nelle lunghe notti a caccia di qualche strano bug di questo software.

    Foto da ubuntumania.ilbello.com, linuxformat.co.uk, equoesolidale.bloog.it