Salone del Gusto 2008: appuntamento da non perdere

da , il

    Salone del gusto 2008

    Segnate nella vostra agenda questi giorni:

    23 – 27 Ottobre 2008

    è il week-end del Salone Internazionale del Gusto 2008 organizzato a Torino da Slow Food (è un week-end lungo che va dal giovedì al lunedì).

    Decidete quanti e quali giorni volete dedicare al gusto ed ai sapori di tutto il mondo.

    Vediamo in breve alcune delle cose che sono in programma.

    Il Mercato, il cuore del Salone con le sue bancarelle e i suoi stand permette di trovare prodotti da tutto il mondo, oltre che dall’Italia. Ci trovere tra gli altri paesi: Giappone, Filippine, Norvegia, Guatemala, Slovacchia, Colombia, Caraibi ed Australia. Mentre i prodotti italiani si troveranno lungo le vie tematiche: Via degli Orti e delle Spezie, dei Formaggi, dei Salumi, dell’Olio e Conservati, del Grano, della Carne, del Pesce, dei Dolci e degli Spiriti, e uno spazio speciale per la birra.

    Le cucine e le isole del gusto, spazi dedicati rispettivamente alla consumazione di menù completi ed alla degustazione di prodotti specifici.

    L’enoteca si tratta di uno spazio interamente dedicato al vino ed ai suoi appassionati, di ogni livello da super esperti a chi ha appena iniziato a conoscere il vino.

    L’enoteca è stata progettata specificatamente per la degustazione del vino, per permettere di apprezzarlo in tutta tranquillità.

    I Presìdi Slow Food

    Al Salone del gusto saranno presentati i Presidi, corrispondenti ad oltre 260 prodotti da altre 50 paesi del mondo. Segnaliamo qualcuno di questi cibi protetti e mantenuti dai Presidi: i mieli dell’Etiopia, l’olio di Argan del Marocco, la vaniglia alla vaniglia di Mananara in Madagascar, il formaggio di Yak dell’altopiano tibetano (Cina); ma ovviamente non mancheranno quelli dell’Europa e quelli italiani (circa 150).

    Verso Terra Madre

    Si tratta di uan strada che collega il Salone del Gusto e la sede di Terra Madre, ci troverete “I Mercati della Terra”, direttamente dai produttori di Italia, Libano, Mali e Israele. E poi Le Cucine di Strada, con tante specialità da mangiare mentre continuate a passeggiare (per esempio, la Focaccia di Recco, la Trippa fiorentina, i Calamari fritti veneti,… e anche specialità curde e cinesi).

    Consiglio personale, digiuno preventivo e partire con fondi molto limitati!

    Guardate il programma dettagliato e tutte le info sul sito http://www.salonedelgusto.it/.

    Foto da www.salonedelgusto.it