Salmone: proprietà nutrizionali

Salmone: proprietà nutrizionali
da in Salmone in tavola
Ultimo aggiornamento:
    Salmone: proprietà nutrizionali

    Il salmone è uno dei pesci più utilizzati in cucina: è facile e veloce da preparare, nutriente, gustoso e apprezzato sia dai grandi che dai bambini. Quante volte avete estratto un salmone norvegese dal cilindro per risolvere i dilemmi su cosa mettere in tavola? Ideale con la pasta, delizioso come secondo e perfetto anche per la preparazione di antipasti e stuzzichini. Le sue carni saporite, morbide e allo stesso tempo compatte si adattano alla combinazione di diverse ricette e sperimentazioni. Ma i lati positivi del salmone non finiscono qua: le sue proprietà nutrizionali e benefiche lo rendono un toccasana per la nostra salute.

    Il salmone norvegese è ricco di proteine, minerali e vitamine (A, D e B12), ma anche acidi grassi polinsaturi e Omega 3. Attenzione, dunque, a non prendere abbagli: a chi vi dirà che il salmone è un pesce grasso, potete tranquillamente rispondere che non è del tutto vero. Il salmone è un pesce povero in grassi saturi ma ricco di acidi grassi polinsaturi Omega-3, ovvero ricco di grassi “buoni”, che fanno bene alla nostra salute, dunque il suo consumo è adatto anche in caso di dieta ipocalorica. Inoltre, grazie alle vitamine contenute, il salmone permette di rinforzare il sistema nervoso e visivo.

    L’Omega 3 abbassa il colesterolo ed è capace persino di rallentare l’invecchiamento cellulare. Secondo i nutrizionisti, due porzioni da 150 grammi di salmone a settimana sono in grado di apportare la quantità giusta di Omega 3 per il nostro organismo. Per i bambini, poi, il consumo di salmone rappresenta un valido aiuto per lo sviluppo delle ossa. Cosa chiedere di più? Sembra quasi che nel salmone, grazie all’Omega 3, sia contenuto l’elisir di lunga vita.

    Ma le proprietà benefiche del salmone non dipendono tutte dall’Omega 3. Come già detto, il salmone è anche ricco di proteine, minerali e vitamine. La vitamina D, in particolare, è una vitamina molto importante, che anche il nostro corpo è in grado di produrre, ma di cui spesso si ha carenza. La vitamina D ha la capacità di facilitare l’assorbimento del calcio, ma è fondamentale anche per migliorare la difese dell’organismo, in quanto stimola i meccanismi immunitari e aiuta a prevenire malattie cardiovascolari o degenerative come l’Alzheimer.

    Quale salmone scegliere per avere la certezza di piatti gustosi e salutari? Quello Norvegese! In Norvegia, infatti, ogni allevamento è rigorosamente tenuto sotto controllo tramite un programma d’ispezioni regolari e di analisi di laboratorio che hanno lo scopo di verificare lo stato di salute e la qualità dei pesci.

    Il salmone d’allevamento norvegese trascorre gran parte del suo ciclo di vita nuotando nelle fredde e cristalline acque del Mar di Norvegia, all’interno di grandi reti in mare aperto. Norge è il simbolo scelto dal Norwegian Seafood Council per firmare i prodotti ittici norvegesi nel mondo ed è facilmente riconoscibile per il suo logo in cui sono raffigurati il mare, un pescatore, le montagne e un peschereccio, proprio a rappresentare i valori più profondi della Norvegia, che da sempre si distingue per l’allevamento dei salmoni e la competenza dei suoi uomini di mare.

    Contenuto di informazione pubblicitaria

    612

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Salmone in tavola
    PIÙ POPOLARI