Ristoranti Parigi: Chez Paul

Ristoranti Parigi: Chez Paul

Vi consigliamo un ottimo ristorante a Parigi: Chez Paul, anzi per essere precisi dovremmo dire un ottimo bistrot

da in Recensioni ristoranti
Ultimo aggiornamento:

    Vi consigliamo un ottimo ristorante a Parigi: Chez Paul, anzi per essere precisi dovremmo dire un ottimo bistrot. Se vi trovate a passare per Parigi questo è un nome da tenere a mente per tante ragioni, prima di tutto ci si mangia molto bene e noi lo abbiamo provato parecchie volte negli ultimi anni; l’ambiente è molto carino e non è stato cambiato molto dagli inizi del secolo scorso; le porzioni non sono per nulla da nouvelle cousine, anzi sono decisamente abbondanti, ed i prezzi molto ragionevoli, ed infine si trova nella zona della Bastille, piena di giovani e di tanti locali per concludere la serata. La cucina è quella tradizionale francese ma con molti piatti innovativi.

    Abbiamo detto che da “Chez Paul” si mangia bene, ma vediamo che cosa, ricordando che il tipico pasto francese consiste di una entrè, un piatto leggero ma più consistente dei nostri antipasti, un piatto forte ed un dessert. Nel menu trovate tanti piatti della cucina tradizionale francese tipica dei bistrot, come

    tra le entré,
    Escargots de Bourgogne (lumache alla Bourgognone), Bulots mayonnaise (si tratta di molluschi monovalvi molto saporiti servite lessati freddi con la maionese), le aringhe con l’insalata tiepida di patate, e il fois gras.

    tra i piatti forti
    entrecote, filetto o Châteaubriant (filetto gigante da 200 g.) con la salsa bernese oppure al pepe verde, la tartare o la Andouillette (speciali salsicce di trippe molto gustose), accompagnati o da patate fritte “maison”, buonissime e tagliate molto grandi, oppure con il gratin dauphinois (patate cotte al forno con panna e latte), ed il famoso Pot au feu (il bollito misto francese).

    e tra i dessert,
    i formaggi oviamente e tra i dolci Crème caramel, Ile flottante (nuvole di meriga cotte nel latte e servite gallegianti nella crema inglese), Crème brûlée, la Tarte Tatin avec le pot de crème fraîche (torta di mele rovesciata servita con la panna liquida), e Profiteroles (che sono una specialità francese).

    Comunque nel menu di Chez Paul ci sono anche paitti più innovative, come:

    Rillettes de lapin au romarin (composto cremoso di carne di congilio al rosmarino da spalmare su crostini caldi), Cuisse de lapin, farcie au chèvre et à la menthe fraîche (coscia di coniglio farcita di formaggio fresco di capra e menta), Côte d’échine de Cochon Noir confite et pochée aux oignons en marmelade (costine di maiale nero al forno servite con marmellata di cipolle), Poire au vin épicé et vanillé (pere cotte nel vino speziato servite con gelato alla vaniglia).

    L’ultima volta che siamo stati da Chez Paul, pochi giorni fa, abbiamo gustato come entré la friccasea di funghi ed il fegato di volatili (anatra, oca e pollo) saltato in padella, ottime entrambi, e poi come piatti forti la classica tartare con patatone fritte (quelle di Paul non possono essere chiamate patatine) e l’ Andouillette con il gratin dauphinois, e dopo tutto questo non c’era proprio più spazio per il dessert. Il conto con anche mezzo litro di buon vino rosso è stato di 60 Euro, che a Parigi non è male.

    CHEZ PAUL
    13, Rue de Charonne – 75011 PARIS –
    Tel. 01 47 00 34 57
    contact@chezpaul.com
    www.chezpaul.com

    Foto di GIeGI

    620

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Recensioni ristoranti

    Pasqua 2017

     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI