Riso basmati: ricette e cottura per un piatto perfetto

Il riso basmati rappresenta un alimento sano e versatile: ecco i segreti per una cottura perfetta e tante ricette veloci, adatte alla dieta e ideali per dare vita a piatti semplici ma di grande gusto come il riso basmati con verdure, con pollo, al limone ed alla curcuma

da , il

    Riso basmati: ricette e cottura per un piatto perfetto

    Pronti per scoprire tutti i segreti del riso basmati? Le ricette e la cottura per un piatto perfetto non avranno più segreti per voi.

    Il riso basmati è una varietà di riso dalla forma allungata e dal profumo inconfondibile. Fonte di carboidrati, ha dalla sua il basso indice glicemico che lo differenzia dalla maggior parte delle altre tipologie. Oltre quello bianco, in commercio esiste anche il riso basmati integrale che si presta, come il primo, a tutta una serie di ricette sane e leggere, adatte a chi voglia seguire un tipo di alimentazione bilanciata o a chi vada matto per la cucina etnica, indiana così come cinese o thailandese. Date le sue caratteristiche particolari la domanda sorge spontanea: come si cuoce il riso basmati? Seguite le indicazioni che trovate di seguito per una cottura perfetta e le tante gustose ricette in cui usarlo.

    Conosciamo il riso basmati

    ll basmati è un particolare tipo di riso a grana lunga che arriva dall’India e dal Pakistan, anche se attualmente è coltivato anche in America. Forse non tutti lo sanno, ma ne esistono diverse varietà anche se non tutte sono originali, ovvero di origine indiana. Oltre che dalla forma del chicco, il riso basmati è caratterizzato da un profumo delicato che lo rende molto diverso dai risi nostrani, quelli che usiamo solitamente per la realizzazione di risotti e minestre. I chicchi, inoltre, tendono a rimanere abbastanza separati una volta cotti. Il riso basmati è diverso, diciamo pure esotico per noi, e per questo deve essere cotto ed utilizzato in maniera diversa da come siamo abituati: non provate a farci il risotto.

    In lingua originale il suo nome significa “regina di fragranza”. Tra le sue proprietà c’è un alto potere saziante e la capacità di non innalzare i livelli di glucosio nel sangue grazie ad un indice glicemico che varia tra 56 e 69 contro l’89 circa del riso comune. Ha il potere di regolarizzare il transito intestinale e le funzioni gastriche. Come è ovvio dedurre, è adatto ad una alimentazione gluten free. Il contenuto di calorie è pari a 340 Kcal per 100 gr di prodotto. Un aspetto interessante riguarda il suo prezzo: il riso basmati è più caro rispetto alle altre varietà italiane: il suo costo si aggira sui 3,50 € al chilo, diverse decine di centesimi in più rispetto al Carnaroli, uno dei più apprezzati.

    Un cenno merita anche un altro tipo di riso a grana lunga che molte volte viene confuso con il riso basmati, noto con diversi nomi come riso profumato, riso Thai o riso Jasmine. Questo è inconfondibile per via del suo profumo insistente e per l’aroma deciso sprigionato in cottura. Anche questo riso deve essere cotto in modo particolare: quì trovate il procedimento consigliato. Il riso Thai o Jasmine è adatto ad essere usato sia nei piatti della cucina thailandese che di quella cinese.

    Cottura del riso basmati

    Come cuocere il riso basmati? Una cottura perfetta si ottiene seguendo alcuni semplici e veloci accorgimenti.

    Operazione preliminare consiste nello sciacquare il riso a lungo con acqua fredda. C’è anche chi consiglia di tenerlo a bagno in acqua per 30 minuti. A questo punto bisogna versare il riso, 450 gr, e l’acqua, 600 ml circa insieme ad un pizzico di sale in una pentola media, quindi portare ad ebollizione. A questo punto bisogna coprire con un coperchio che chiuda bene, ed abbassare il fuoco facendo cuocere per 10 minuti. Trascorso questo tempo si può spegnere la fiamma e fare riposare per 5 minuti, ma senza togliere il coperchio in modo da consentire l’assorbimento di tutta l’acqua. A questo punto si può semplicemente sgranarlo con l’utilizzo di una forchetta per separarne i chicchi. In alternativa si può ricorrere sia alla cottura in pentola a pressione che al microonde per un risultato, se possibile, ancora più veloce.

    Riso basmati ricette

    Date le sue proprietà, il riso basmati si presta a numerose ricette veloci e adatte alla dieta , a chi soffre di diabete o è affetto da obesità. Una preparazione da non perdere assolutamente è il riso basmati al curry, da realizzare con questa ricetta. Primo piatto diverso dal solito, particolarmente profumato e super aromatico è adatto da accompagnare con del pollo lesso. Sullo stesso genere non sottovalutate il riso basmati con pollo la cui ricetta semplice, consente di portare in tavola un appagante piatto unico.

    Il riso basmati si presta molto bene alla cottura pilaf, una tecnica particolare che arriva dall’Oriente. Quì trovate la ricetta base per il pilaf di riso basmati, che potrete aromatizzare e colorare a piacere con erbe aromatiche, spezie e verdure. Il basmati pilaf può essere usato come contorno oppure come primo piatto. Nel pilaf preparato con il riso basmati i chicchi risultano ben sgranati, caratteristica che non si ottiene con i nostri tipi di riso.

    Altre ricette in cui è consigliato utilizzare il riso basmati, sono le seguenti preparazioni etniche:

    Riso basmati alla cantonese

    Il riso basmati alla cantonese è un piatto ricco e colorato nel quale poter sostituire il prosciutto cotto con pollo o gamberetti. Nulla vieta, ovviamente, di prepararlo vegetariano, senza nient’altro che verdure e piselli.

    VAI ALLA RICETTA

    Riso basmati con verdure

    Ingredienti

    • 250 g di riso basmati
    • 1 zucchina piccola
    • 1 carota
    • 1 spicchio di peperone rosso
    • 1 melanzana
    • 1 cipolla
    • salsa di soia qb
    • olio di oliva
    • sale e pepe

    Preparazione

    1. Fare cuocere il riso come spiegato precedentemente.
    2. Nel frattempo pulire bene gli ortaggi, affettarli sottilmente e metterli a friggere in un tegame ampio con olio, sale e pepe.
    3. A metà cottura unire la salsa di soia, quindi proseguire per il tempo necessario. Unire il riso, aggiungere ancora poca salsa di soia e servire.

    Riso basmati al vapore

    Ingredienti

    • 250 gr di riso basmati
    • 300 ml di acqua
    • sale qb

    Preparazione

    1. Lavare bene il riso. Pesarlo e ricavare il volume dell’acqua da utilizzare per la cottura.
    2. Versarlo in una pentola dal fondo spesso e coprirlo con l’acqua. Unire il sale e portare ad ebollizione, coprendo quasi ermeticamente.
    3. Adesso abbassare il fuoco e continuare la cottura per 8 minuti quindi spegnere la fiamma e fare riposare con il coperchio per circa 5 minuti.

    Riso basmati al limone

    Ingredienti

    • 300 gr riso basmati
    • 1 limone
    • zenzero qb
    • sale e pepe
    • olio extravergine di oliva qb

    Preparazione

    1. Versare in una pentola 600 ml circa di acqua ed unire del sale ed il succo di un limone.
    2. Portare a bollore quindi unire il riso basmati. Abbassare la fiamma e portare a cottura. Ci vorranno circa 10 minuti.
    3. Al termine spegnere la fiamma e fare riposare con il coperchio per 5 minuti. Spolverare di scorza di limone e di zenzero grattugiato e servire.

    Riso basmati alla curcuma

    Ingredienti

    • 350 gr di riso basmati
    • 1 cipolla bionda
    • brodo vegetale qb
    • 1 cucchiano abbondante di curcuma
    • olio extra vergine di oliva

    Preparazione

    1. Affettare la cipolla e metterla a rosolare in un tegame con poco olio.
    2. Unire il riso basmati e fare insaporire qualche istante, quindi unire il brodo e la curcuma, e fare cuocere il tutto per 10 minuti.
    3. Regolare di sale e fare riposare, con il coperchio, per 5 minuti.

    Foto | Via Cookbookman17, Aditya Srinivasan, Gordon Joly, George kelly, ficoeuva, Takaokun, pittaya