Ricette senza lievito: piatti gustosi per chi soffre di intolleranze alimentari

Ricette senza lievito: piatti gustosi per chi soffre di intolleranze alimentari
da in Intolleranze alimentari
Ultimo aggiornamento: Venerdì 12/06/2015 17:51

    Ricette senza lievito

    Prima di tutto, purtroppo, bisogna dire che i lieviti, microorganismi responsabili di varie fermentazioni, sono ovunque in cucina e a tavola. Infatti sono i lieviti a far diventare il pane, la pizza, i grissini, e certi dolci, come il panettone, pieni di alveoli contenenti aria, e quindi soffici. Vediamo alcuni suggerimenti su come sostituire cibi che contengono lievito e delle ricette che permettono di preparare cose gustose, ma senza neanche una piccola solitaria spora di lievito.

    pane-senza-lievito

    Non tutti nel mondo usano il lievito di birra o il lievito madre per preparare il pane, a volta proprio non usano nulla, come nel caso del pane azzimo, oppure usano il “lievito chimico” o “lievito istantaneo”. Non preoccupatevi i cosidetti lieviti chimici sono costituiti principalmente da bicarbonato di sodio, e durante la cottura producono anidride carbonica che rende soffice la pasta. Iniziamo dal pane azzimo, lo potete trovare già pronto al supermercato in forma di sottili sfoglie croccanti, ma potete preparare anche voi dei croccanti crakers azzimi. Poi c’è tutta la grande famiglia di quelli che io chiamo i pani piatti:

  • piadina (romagnole),
  • tortillas di mais (messicane),
  • ciapati (indiano, attenzione invece il naan è fatto con il lievito),
  • le gallette di riso o di altri cereali soffiati che trovate nei supermercati, lo so che qualcuno dice che sono fatte di polistirolo, ma invece non sono male. Per essere precisi, ce ne sono di diversi tipi, quelle fatte solo di cereali e quelle invece dove c’è anche del sale e dell’olio, ovviamente queste sono più buone.
  • i taralli, non sono piatti ma sono senza lievito anche loro.
  • biscotti-senza-lievito

    Ma gli specialisti del “niente lievito” sono gli anglosassoni e gli americani, con varie cose anche piuttosto originali, ma da provare: i biscuits, sono salati e sono buonissimi da mangiare caldi spalmati di burro,

  • il pane di mais,
  • gli scone classici, protagonisti del tè inglese, o questi scones scozzesi a base di patate
  • e gli Yorkshire pudding, perfetti per accompagnare un roastbeef invece del pane.
  • In molte culture gastronomiche poi l’apporto dei carboidrati non è dato dal pane ma da altre preparazioni, infatti i cibi possono essere accompagnati da
    • riso lessato, come nella cucina cinese o e nella cucina thai,
    • patate lessate o variamente cucinate, anche un buon purè,
    • canederli di patate o farina, tradizionali nella cucina tedesca
    • cous cous, per esempio perfetto accompagnamento di questo umido rosa-verde,
    • quinoa lessata, tradizionale in Sud America,
    • polenta, in Veneto tradizionalmente si usava la polenta preparata molto soda e tagliata a fette invece del pane: provate una insalata di radicchio alla veneta accompagnata da una fetta di polenta, oppure una grigliata di carne assieme a fette di polenta anch’esse grigliate, o ancora questa polenta morbida ai gamberetti, magari usando il mais bianco.
    • pasta, sì proprio la pasta, per esempio delle fettuccine come usano in Francia, o gli spatzle tedeschi. Sembrano suggerimenti eretici, ma prima provate, per esempio una trancia di salmone con salsa al dragoncello e delle fettucine all’uovo, prima condite leggermente con un po’ di burro.
    Su questo tema lanciatevi in inediti esperimenti di cucina fusion: per esempio cous cous con il baccalà alla livornese, o polenta di mais bianco morbida con un curry piccante.

    pane-grattugiato-senza-lievito

    Ogni volta che in una ricetta si richiede del pane grattugiato potete usare senza problemi dei corn flakes sbriciolati. Quando invece si richiede del pane bagnato nel latte per legare e mantenere morbida una farcia, io uso o riso ben lessato magari brevemente passato al mixer e/o della ricotta; ma potete anche far cuocere brevemente sul fuoco un miscuglio di latte e farina ed eventualmente aggiungere un po’ di burro.

    pizza-senza-lievito

    La privazione della pizza, e per chi abita a Genova della focaccia, è la più dura da sopportare. Ma anche in questo caso ci si può ingegnare. La pizza può essere preparata con supporti diversi, per esempio usando una piadina, oppure si può optare per una bella tarte flambè o flammenkuche . Comunque, la soluzione migliore in questo caso è usare il lievito istantaneo:

    succhi-acidi

    Prima di tutto chiariamo che anche l’aceto di mele, l’aceto di riso, l’aceto balsamico sono prodotti con la fermentazione acetica e quindi, purtroppo, tutti da evitare. Ma siamo in Italia, e quindi avanti con i succhi di agrumi, il limone in prima fila. Provate a condire l’insalata usando il succo di limone invece che l’aceto, o gustate l’insalata fior di limone. Ma potete usare anche il succo di lime, dal sapore più deciso, o il più delicato succo di arance.

    brodo-senza-lievito

    In questo caso la soluzione è unica: usate l’Estratto di Carne Liebig, preparato veramente utilizzando solo carne. Inoltre è anche privo di sali e grassi aggiunti e quindi molto più salutare di altri preparati.

    1295

    Pasqua 2017

    ARTICOLI CORRELATI