Risotto al radicchio: 6 varianti

Risotto al radicchio: 6 varianti
da in Cucinare riso e pasta
Ultimo aggiornamento: Venerdì 12/06/2015 16:56

    Risotto al radicchio: 6 varianti

    Le ricette di oggi sono dedicate al risotto al radicchio: 6 varianti per servire ai vostri ospiti un primo gustoso e delicato. Come per la preparazione di ogni risotto, la fase più importante è la cottura del riso, che deve essere preparato aggiungendo un po’ di brodo vegetale poco alla volta fino a fine cottura. Per la scelta del radicchio da utilizzare, vi consigliamo la varietà rossa di Chioggia di forma rotonda, perchè è più dolce rispetto a quello leggermente più amaro di Treviso. Foto di Colazione da Jo

    Risotto filante al radicchio

    Questo risotto unisce il sapore affumicato della provola al gusto amarognolo e deciso del radicchio rosso. Pulite il radicchio e tagliatelo a listarelle, private quindi la provola della pellicina e tagliatela a dadini piccoli. Tritate finemente la cipolla e lasciatela soffriggere a fuoco basso nell’olio. Non appena sarà dorata unite metà del radicchio, fatelo insaporire e successivamente aggiungete il riso così da farlo tostare. Versate il vino e una volta che sarà sfumato, portate il risotto a cottura, unendo gradatamente il brodo ben caldo. A poco a poco durante la cottura, aggiungete il restante radicchio, mescolando con un cucchiaio per amalgamare bene tutti gli ingredienti. Quando il riso sarà al dente, levatelo dal fuoco e fatelo mantecare con il burro a pezzi e la provola. Coprite e fate riposare per un paio di minuti prima di servire. Foto di Spuma

    Risotto con radicchio e carciofi

    Il risotto con radicchio e carciofi è una particolarissima ricetta in grado di abbinare la dolcezza del carciofo con il sapore amarognolo del radicchio. Iniziate a pulire e tagliare i carciofi, successivamente poneteli in una bacinella lasciandoli a bagno in acqua e limone. All’interno di una padella fate scaldare l’olio e soffriggetevi la cipolla con la pancetta. Quando la cipolla sarà dorata, aggiungete i carciofi e dopo qualche minuto il radicchio. Fate insaporire, mescolando, e poi aggiungete il riso e fatelo tostare. Sfumate con il vino bianco e portate a termine la cottura di tutti gli ingredienti aggiungendo gradatamente il brodo caldo. Quando il risotto sarà cotto fatelo mantecare aggiungendo una noce di burro lasciando la pentola coperta per qualche minuto. Prima di servire spolverizzate con pepe macinato fresco. Foto di Michele Ferretti

    Risotto radicchio e gamberi

    Per il risotto radicchio e gamberi è consigliato il radicchio di Chioggia, più delicato e caratterizzato da un brillantissimo colore rosso. Per questa ricetta è possibile utilizzare ogni tipo di crostaceo fresco, non solo gamberetti: gamberi rossi, mazzancolle, scampi o code di gambero garantiranno un risultato ottimo. Pulite il radicchio, tagliatelo a striscioline e mettetelo da parte. Lavate i gamberi, sgusciateli, lasciando qualche gambero intero da utilizzare come decorazione,. Tritate la cipolla e lasciatela rosolare insieme all’aglio in una padella con 4 cucchiai di olio. Unite quindi il riso, lasciatelo tostare nel soffritto. Bagnate il tutto con il bicchiere di vino bianco che lascerete evaporare. Continuate la cottura bagnando il riso con il brodo vegetale, aggiustando di sale e pepe. Non appena il risotto sarà quasi cotto, unite il radicchio e fatelo appassire. A questo punto unite i gamberi e mescolate con delicatezza lasciando cuocere per due minuti. Mantecate il risotto con due cucchiai di olio d’oliva extra vergine e servite ancora caldo. Foto di fugzu

    Risotto con radicchio, scamorza e tacchino

    Il risotto con radicchio scamorza e tacchino va preparato utilizzando il radicchio di Treviso che, grazie al suo sapore amarognolo, renderà più deciso il risultato finale della ricetta. Lavare il radicchio e tagliare le foglie a listarelle non troppo sottili. Iniziate a prepare anche la scamorza, tagliandola a fettine sottili cosicché si sciolga meglio. Preparate quindi il risotto facendo appassire la cipolla tagliata sottilmente in una pentola con l’olio. Aggiungete poi la polpa di tacchino, salate e pepate, e lasciate cuocere il tutto per circa 10 minuti. Aggiungete al preparato il radicchio, mescolando con un cucchiaio di legno per amalgamare bene gli ingredienti. Unite il riso e fatelo tostare, sfumando il tutto con il vino bianco. Quando sarà evaporato aggiungete due mestoli di brodo alla volta. Durante la cottura del riso, mescolate continuamente fino a quando il brodo sarà assorbito del tutto, e il riso risulti ben cotto. Per terminare la cottura, mantecate il risotto con le fette di scamorza affumicata facendola sciogliere per bene. Servite questo piatto molto caldo! Foto di Micaela & Massimo

    Risotto al taleggio e radicchio

    Il risotto al taleggio e radicchio è una ricetta particolare, saporita e ideale da servire per il pranzo della domenica. Sbucciate e tagliate sottilmente la cipolla; lavate e pulite il radicchio, tritate le foglie ed asciugatele. All’interno di una padella antiaderente poi, sciogliete il burro e lasciate rosolare la cipolla. Fate tostare il riso in questo condimento bagnandolo col vino bianco e, non appena il vino sarà evaporato, aggiungete il brodo vegetale incorporandolo lentamente con un mestolo, fino a metà della cottura. Aggiungete infine il radicchio e cuocete il riso al dente prestando attenzione che non si attacchi alla padella. Unite il taleggio tagliato a dadini, un pugno di sale, un pizzico di pepe e un mestolo di brodo. Mescolate bene per amalgamare gli ingredienti tra loro e servite il tutto molto caldo. Foto di Flavia Conidi

    Risotto al radicchio rosso con pinoli e mele

    Il risotto al radicchio rosso con pinoli e mele è una ricetta originale, con cui potrete stupire i vostri ospiti a pranzo o a cena. Lavate il radicchio rosso e affettatelo a listarelle sottili. Sbucciate la cipolla rossa e affettatela per preparare il soffritto. Versate due cucchiai di olio extravergine d’oliva in una padella antiaderente capiente, riscaldate l’olio e unite la cipolla. Doratela leggermente mescolando con un cucchiaio di legno. Versate il riso e tostatelo a fiamma viva per circa trena secondi, quindi aggiungete anche il radicchio gia affettato. Mescolate bene e iniziate a versare insieme al riso una parte del brodo. Sbucciate la mela, affettatela a cubetti e unitela dopo circa 5 minuti di cottura, insieme ad altro brodo. Attendete che il riso arrivi a metà cottura se volete che la mela rimanga più croccante. Tostate in padella una manciata di pinoli. Quando il riso sarà pronto, mantecate con olio extravergine d’oliva e arricchitelo con i pinoli tostati.

    1432

    Pasqua 2017

    ARTICOLI CORRELATI