Ricette Carnevale: i dolci fritti

Lunedì 16/02/2009 da Paoletta in Carnevale a tavola, Preparare i Dolci

    Il Carnevale si festeggia quasi sempre, sia con feste per bambini in maschera, magari di pomeriggio, sia con allegre e colorate cene tra ragazzi e adulti. Nessuno sembra infatti voler rinunciare a celebrare uno dei periodi più allegri dell’anno.

    In qualunque maniera si decida di farlo, non mancano mai i dolci, per tutto il periodo in cui si festeggia. Ogni regione ha ovviamente i suoi, che spesso si somigliano hanno una preparazione e ingredienti simili, seppur con nomi diversi. Ma ciò che distingue spesso i dolci carnevaleschi e che ne è spesso il simbolo, è che sono, nella maggioranza dei casi, dei dolci fritti.

    fritti di carnevale

    Come sapete sembra che siano stati i romani a dare inizio a questa tradizione, per festeggiare la costruzione del tempio di Saturno. Moltissime persone partecipavano a questi festeggiamenti, che duravano giorni, e c’era quindi la necessità di preparare dei dolci veloci ed economici, da offire alla folla: da qui nacque la tradizione delle frittelle fatte solamente di farina, acqua e zucchero, che con il passare del tempo si sono arricchite di ingredienti, trasformandosi nei caratteristici dolci che consumiamo tutti gli anni e che riempiono i banconi delle pasticcerie.

    Visto che storicamente questo è anche un periodo di abbandono ai piaceri materiali, saremo giustificati se ci lasceremo tentare dalle varie leccornie che propongono le tradizioni culinarie regionali di tutta Italia.

    Tra i dolci fritti più amati e più celebri il primo posto spetta senza dubbio alle “chiacchiere“, delle sottili sfoglie fritte e spolverizzate con lo zucchero a velo.

    E’ un dolce presente in moltissime regioni italiane, e spesso si chiamano con nomi diversi, pur variando di poco la ricetta. Ne esistono poi delle versioni aromatizzate all’arancia o al limone, oppure ricoperte di cioccolato o di marmellata. Le seguono per celebrità, almeno nel centro Italia, le castagnole, palline di pasta fritte e ricoperte di zucchero a velo, spesso farcite di crema e cioccolato.

    chiacchiere di carnevale castagnole

    I tortelli dolci anche sono un must per quanto riguarda i fritti di questo periodo, soprattutto della Lombardia. Una loro versione buonissima è quella all’uvetta.

    Altro celebri dolci fritti che potete preparare per Carnevale sono:

    purcidduzzi frittelle di carnevale

    Disponete queste prelibatezze su una tavola colorata e decorata da stelle filanti. A Carnevale sono bandite la sobrietà e la tristezza. E se proprio qualcuno si ostinasse a stare a dieta e a non voler mangiare questi deliziosi dolci fritti, conquistatelo con la versione light delle chiacchiere: quelle al forno

    Foto da:
    forumtgmonline.futuregamer.it
    www.babbonyc.com
    www.brindisiweb.com
    www.conad.it
    www.comune.venezia.it
    www.roma-movida.it

    SCRITTO DA Paoletta PUBBLICATO IN Carnevale a tavolaPreparare i Dolci Lunedì 16/02/2009