Pizza rustica, le ricette più buone

In questo post tre buonissime ricette per realizzare tre veloci versioni di pizza rustica, con ingredienti diversi e dal gusto deciso.

da , il

    Pizza rustica, le ricette più buone a riguardo le trovate solo in questo post! Vi proponiamo tre diversi modi di preparare questa pietanza, utile per una cena gustosa e ottima da portare in ufficio per un pranzo veloce ma buono. Vediamo insieme come effettuare in modo perfetto queste diverse tipologie di torte salate ottime da abbinare a diversi tipi di ingredienti vegetali (e non) e ovviamente a un buon bicchiere di vino!

    Pizza di scarola

    Ingredienti

    • 600 gr di farina
    • 2 bicchieri di olio di oliva extravergine
    • un cucchiaino di zucchero
    • un cubetto di lievito di birra
    • 1,5 kg di scarole
    • 3 spicchi di aglio
    • 2 etti di olive nere denocciolate
    • 1 etto di capperi
    • due cucchiai di pinoli tostati
    • 1 etto di uvetta ammollata
    • pepe bianco q.b.
    • 10 filetti di acciughe sott’olio
    • sale q.b.

    Preparazione

    1. Per realizzare la pizza di scarola è necessario preparare la pasta. Se non avete a disposizione 9 etti di pasta di pane già lievitata, allora disponete su un piano da lavoro la farina a fontana, aggiungete un bicchiere d’olio, l’acqua, il lievito ed infine lo zucchero e 12 gr di sale sui bordi della vostra fontana. Cominciate ad impastare energicamente per amalgamare tutti gli ingredienti e dopo aver terminato questa operazione fondamentale, ponete la pasta in un contenitore molto ampio e lasciatela lievitare avvolta da una coperta. Questo ultimo particolare è necessario per creare calore e permettere al lievito di svolgere meglio la sua azione.

    2. Pulite e lavate le scarole, lessatele in acqua salata per circa 15 minuti e terminato il tempo di cottura, mettetele a scolare. Versate un po’ d’olio in una pentola ampia, non appena caldo aggiungete l’aglio tritato e lasciatelo soffriggere a fuoco alto; unite quindi i filetti d’acciughe, le olive, i capperi e lasciate cuocere per due minuti. Incorporate adesso i pinoli, l’uvetta e le scarole prestando attenzione ad averle sgocciolate bene. Condite il tutto con sale e pepe, diminuite la forza del fuoco e lasciate cuocere per qualche altro minuto, mescolando spesso il tutto, fino a quando la scarola non rilascerà più acqua.

    3. Dopo aver preparato il ripieno, occupatevi della teglia per la cottura. Oliate bene il fondo e ricopritelo con abbondante pasta della pizza prestando attenzione a ricoprire anche i bordi. Versate le scarole precedentemente preparate e fatte raffreddate, ricopritele quindi con il resto della pasta per pizza avanzato. Lasciate lievitare il tutto al caldo ancora per un’ora e successivamente infornate per 30 minuti a 200°. Terminato il tempo di cottura, fate raffreddare la pizza e servite ai vostri ospiti!

    Pizza parigina napoletana

    Ingredienti

    • 1 rotolo di pasta sfoglia
    • 350 gr di pasta per pizza
    • 250 gr di provola (fresca o stagionata)
    • 150 gr di prosciutto cotto
    • 300 gr di pomodori pelati
    • 1 uovo
    • olio q.b.
    • sale q.b.

    Preparazione

    1. Questa ricetta unisce una base di pasta di pizza con una superficie di pasta sfoglia. Iniziate a realizzare la pasta della pizza e dopo averla fatta lievitare, stendetela in una teglia di media grandezza precedentemente oliata. Insaporite i pomodori con sale e olio, provvedete quindi a versarne un bel po’ sulla base di pizza, proprio come per creare una margherita.

    2. Aggiungete ora il prosciutto cotto e successivamente la provola tagliata a fette non troppo sottili. Se utilizzate la provola fresca è necessaria farla sgocciolare per bene, in modo tale da evitare che rilasci troppa acqua; per dare un tocco in più a questa pizza è possibile sostituire il prosciutto con del salame, anche piccante, che sicuramente può stupire piacevolmente il palato dei vostri commensali.

    3. Ricoprite ora gli ingredienti aggiunti con il resto dei pomodori pelati, prestate attenzione affinché tutte le parti della pizza rustica siano ricoperte dal pomodoro. Ricoprite ora con il roloto di pasta sfoglia, chiudete bene tutti i bordi e aiutandovi con una forchetta, bucarellate la superficie per facilitare la cottura. Spennelate la pasta sfoglia con un uovo e infornate tutto a 190° per 30 minuti; terminato il tempo di cottura lasciate raffreddare leggermente la pizza rustica e servite in tavola.

    Pizza ripiena

    Ingredienti

    • 2 rotoli di pasta sfoglia
    • 150 gr di prosciutto cotto tagliato a fette spesse
    • 1 confezione di besciamella
    • parmigiano reggiano q.b.
    • un uovo

    Preparazione

    1. Per realizzare questa pizza rustica, vi consigliamo di utilizzare una teglia rettangolare, oliatela e stendete il primo rotolo di pasta sfoglia. Ponete sul fondo un po’ di besciamella (attenzione a non esagerare!) e successivamente le fette di prosciutto. Vi suggeriamo di utilizzare delle fette leggermente spesse per evitare che il gusto della besciamella vada a sovrastare la presenza del prosciutto inoltre, utilizzando delle fette spesse, è anche possibile creare dei cubetti di prosciutto più facili da amalgamare alla besciamella.

    2. Dopo aver posto il prosciuttto spalmate sopra la restante besciamella e un po’ di parmigiano reggiano. Provvedete quindi a ricoprire il ripieno con il secondo rotolo di pasta sfoglia; siggillate bene i bordi e spennelate un uovo sbattuto per favorire il colore dorato.

    3. Infornate tutto a 180° gradi per 30 minuti, prima di togliere la pizza rustica dal forno controllate il fondo per verificare che sia cotto; durante questa delicata operazione aiutatevi con una forchetta e prestate attenzione a non rompere la pizza. Terminato il tempo di cottura, lasciate raffreddare e successivamente servite a tavola!

    Se la pizza rustica, le ricette più buone che vi abbiamo proposto non sono abbastanza, vi consigliamo di provare anche la più classica pizza alla genovese o magari la particolare pizza con crescenza e olive

    …non avete già l’acquolina in bocca?

    Foto di Fioralbacoci; Arancia&Cioccolato; Arca Srl e Antonella Manfredi