NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Come realizzare una perfetta frittura di pesce

Come realizzare una perfetta frittura di pesce
da in Come Cucinare, Cucinare il Pesce, Fritti e Fritture
Ultimo aggiornamento:

    pesce fritto

    Come realizzare una perfetta frittura di pesce? Dorata, croccante, asciutta: queste le qualità indispensabili per poterla definire tale. Trattasi di una delle pietanze capaci di favorire, come poche, un clima di convivialità e di piacere nel gustare un tipico piatto italiano che può trovare spazio nelle più svariate occasioni.

    Il giusto equilibrio tra la friabilità dell’involucro esterno e la morbidezza del pesce sta alla base di una frittura di pesce croccante ed appetitosa ma per ottenerlo si deve prestare molta attenzione. Anche la scelta del pesce ha il suo peso: variate quanto più possibile per accontentare tutti i gusti ma non cedete alla tentazione di sorvolare sulla qualità: l’utilizzo di pesce fresco sta alla base di un risultato eccellente, che nulla ha da invidiare a quello del miglior ristorante.

    Alici, gamberi, calamari ed ancora merluzzo e moscardini sono indispensabili, ma non sono i soli a poter essere usati per ottenere del pesce fritto irresistibile: assecondate i gusti vostri e degli altri commensali per andare sul sicuro.

    frittura pesce

    Ingredienti

    • 400 gr di gamberi
    • 400 gr di calamari
    • 300 gr di alici
    • farina di semola di grano duro
    • olio di semi q.b.
    • sale q.b.
    • limone a spicchi

    Preparazione

    1. Pulite i pesci, lavateli e asciugateli bene con la carta assorbente.

    2. Mettete a riscaldare l’olio in una padella leggermente profonda. L’olio deve essere abbondante e, prima di essere utilizzato per la cottura, deve raggiungere i 170° C.

    3. Distendete la farina su un vassoio e incorporate il pesce con delicatezza. Fate in modo che tutti i pezzi di pesce siano ben infarinati e successivamente togliete quella in eccesso.

    4. Questo è il momento in cui dovete prestare maggiore cura, da questo procedimento ne conseguirà l’ottima riuscita della frittura. Immergete i pesci uno ad uno nell’olio, nel caso dei calamari per evitare di farli attaccare tra loro, per gli altri pesci per non riempire di schizzi tutta la cucina! Tenete la fiamma alta durante l’immersione e abbassatela nel momento della cottura. Girate delicatamente i pesci per farli cuocere su entrambi i lati. Di solito sono necessari 2 minuti di cottura per i gamberi e le sardine mentre per i calamari ci vuole 1 minuto in più.

    5. Quando il pesce avrà raggiunto la giusta doratura allora è pronto per essere servito. Disponetelo su un piatto con fette di limone da poter spremere. In alternativa è possibile utilizzare della menta o del basilico.

    Frittura di pesce in pastella

    Ingredienti

    • 250 gr di farina
    • 1 uovo
    • acqua frizzante o in alternativa un bicchiere di birra chiara, entrambe molto fredde
    • 70 gr di parmigiano reggiano grattugiato
    • sale q.b.
    • pepe nero q.b.
    • prezzemolo q.b.

    Preparazione

    1. Per realizzare una frittura di pesce perfetta bisogna iniziare da una pastella che sia all’altezza. Rompete in una terrina l’uovo e sbattetelo energicamente, unite la farina e iniziate ad amalgamare bene. Versate un po’ di acqua frizzante per rendere il tutto più liquido, prestate attenzione alla quantità: il composto non deve essere eccessivamente liquido.

    2. Se non avete a disposizione l’acqua frizzante, è possibile sostituirla con della birra chiara, entrambe le bevande devono essere fredde perché la loro temperatura insieme al gas, elemento principale delle due, favorirà una cottura più croccante.

    3. Unite il parmigiano grattugiato per dare un tocco di sapore in più e successivamente sale, pepe e prezzemolo quanto basta senza esagerare. Unite i pesci e impregnateli della pastella, immergeteli nell’olio e seguite il procedimento di cottura precedentemente detto. Come vedrete alla fine di questo procedimento, l’impanatura del pesce risulterà più consistente rispetto a prima.

    Frittura di pesce al forno

    La frittura di pesce al forno è la ricetta che Buttalapasta vuole dedicare a tutte le donne che prestano particolare attenzione alla forma fisica. Non occorre rinunciare al gusto per rimanere in linea e questa preparazione ne è la prova!
    Prendete i pesci ed infarinateli, successivamente disponeteli su una teglia coperta da carta forno mantenendo una certa distanza tra i diversi pezzi. Condite tutto con l’olio e mettete in forno preriscaldato per 30 minuti a 180° utilizzando la funzione che cuoce sia nella parte superiore che in quella inferiore.
    Finita questa prima cottura, fate cuocere il tutto per altri 10 minuti utilizzando la funzione grill, in questo modo la frittura sarà più croccante.

    Fritto misto di pesce

    Ingredienti

    • 20 gamberi
    • 2 calamari
    • 200 gr di merluzzo
    • 250 gr di alici
    • 300 gr di moscardini
    • semola rimacinata di grano duro qb
    • farina 00 qb
    • 1 limone non trattato
    • 1 uovo
    • sale qb
    • olio di semi per friggere

    Preparazione

    1. Una volta ben pulito tutto il pesce versate in un piatto la farina di grano duro e fatevi rotolare le alici, i moscardini ed i gamberi.

      Nella farina 00, invece, passate il merluzzo tagliato a pezzetti.

    2. Sbattete in una ciotola un uovo con un pizzico di sale e passatevi i calamari tagliati ad anelli.

    3. Mettete a scaldare in una padella ampia abbondante olio di semi, quindi, una volta raggiunta la temperatura, unite il pesce, un tipo alla volta, facendolo friggere fino a completa doratura.

    4. Trasferite in un vassoio rivestito di carta assorbente da cucina, quindi servite insieme a qualche spicchio di limone.

    pastella

    Realizzare una perfetta pastella per frittura di pesce rappresenta il segreto che sta alla base dell’ottima riuscita del piatto. Diverse sono le possibilità alle quali poter ricorrere, ad iniziare dalla pastella per frittura di pesce con birra. Questa si prepara unendo alla farina 00 precedentemente setacciata una quantità di birra sufficiente per ottenere un composto denso e liscio. Più leggera rispetto alla pastella con le uova tipica della tradizione italiana, è anche più friabile e piacevole al palato.
    Anche la pastella per frittura di pesce con farina di riso può rappresentare una valida alternativa: in questo caso vi basterà sostituirla alla comune farina 00, utilizzando dell’acqua frizzante quasi ghiacciata. Tale pastella, naturalmente senza glutine, è ideale anche per chi ama la tempura giapponese.
    Un consiglio utile per ottenere una pastella impeccabile prevede che il liquido venga unito alla farina a filo e continuando a mescolare, per evitare la formazione di antipatici grumi. Ma il risultato dipende molto anche dal tipo di olio utilizzato: si consiglia vivamente quello di semi di arachidi (grazie al suo elevato punto di fumo) e di iniziare ad unire il pesce solo quando avrà raggiunto la giusta temperatura. In assenza di termometro da cucina utilizzate il trucco del pane: immergetene un pezzetto all’interno del tegame. Se sfrigola e diventa dorato l’olio è caldo al punto giusto.

    calamari fritti

    Friggere bene i calamari non sempre è facile, specie quando si è alle prime armi. Esistono, tuttavia, una serie di accorgimenti volti ad ottenere una frittura di calamari soddisfacente, asciutta e croccante al punto giusto.
    Iniziamo dalla pastella ideale per calamari fritti: versate in una ciotola dell’acqua ghiacciata, circa 200 ml, quindi unite un tuorlo e della farina 00, tanta quanta ne basta per ottenere un composto fluido ma non troppo. Salate e pepate a piacere ed immergetevi il pesce. Tuffatelo in olio di arachidi caldo e procedete con la frittura fino ad ottenere una doratura media. Scolate su carta assorbente da cucina e gustate appena tiepido. Così facendo otterrete degli anelli di calamari fritti in pastella appaganti come pochi. In alternativa i calamari possono essere passati semplicemente nella farina di mais, quindi tuffati in abbondante olio ben caldo.

    Pesce al forno e alla griglia

    Se non amate particolarmente la frittura e conducete una lotta spietata ai grassi, allora è utile seguire i consigli della redazione per cucinare il pesce al forno e alla griglia!

    Foto | Via David Blaikie, CyboRoZ, Jake Przespo, Gilda Tramontana, Andrea Guerra, Pixabay

    1740

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Come CucinareCucinare il PesceFritti e Fritture
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI