Pillole di Bon Ton: il pollo?

piccole regole di galateo per la tavola attualizzate alla vita pratica

da , il

    sposini

    Fortunatamente da qualche anno l’estrema formalità a tavola ha lasciato posto ad una maggiore rilassatezza durante i pasti. E’ ovvio comunque continuare a rispettare poche regole per non infastidire i nostri commensali. Quindi occasionalmente vi forniremo qualche “pillola”, per ricordare a noi e a voi, le regole più importanti.

    Ma il pollo come si mangia? In realtà soprattutto se si mangia l’ala o la coscia, spolparle fino all’osso usando solamente forchetta a coltello diventa tremendamente complicato. Il galateo odierno ammette l’aiuto delle mani, ovviamente solo con familiari e amici molto stretti. Nelle occasioni formali invece bisognerebbe desistere e lasciare gli ultimi pezzi attaccati al loro osso. Infatti sarebbe concesso l’uso,ma moderato, delle mani solo per spezzare il pane e per mangiare i crostacei. Nella realtà, anche in cene formali, (a meno che non siate inviatei a Buckingam o al Quirinale!) quasi nessuno si priva della parte più saporita della carne, ovviamente usando le dita in maniera discreta, evitando di impiastriccarsi però tutte le dita e i contorni della bocca!