Pasquetta del Montebore 2010, slow food e low cost

Per Pasquetta c'è un imperdibile appuntamento per chi ama mangiare sano e naturale senza spendere un patrimonio: è la Pasquetta del Montèbore, un evento patrocinato dalla Condotta del Gavi e Ovada, specialità locali economiche, in cui si accoglie la primavera con una merenda sui prati della Val Borbera alle 12, a Mongiardino Ligure, in provincia di Alessandria

da , il

    montebore

    Per Pasquetta c’è un imperdibile appuntamento per chi ama mangiare sano e naturale senza spendere un patrimonio: è la Pasquetta del Montèbore, un evento patrocinato dalla Condotta del Gavi e Ovada in cui si accoglie la primavera con una merenda sui prati della Val Borbera alle 12, a Mongiardino Ligure, in provincia di Alessandria. L’organizzatore di questo pic nic è Vallenostra, un agriturismo della Guida alle Osterie di Slow Food, e durante la manifestazione continuerà la campagna “Adotta una pecora da Montebore”, un’iniziativa di cui si sono interessati persino giornali di costume e società di diffusione nazionale, come Donna Moderna.

    Se siete nelle vicinanze non perdete questo evento, adatto particolarmente per le famiglie, che potranno più degli altri giovare dell’offerta differenziata tra il menù degustazione completo e i singoli piatti, (dai 4 agli 8 euro) e che quindi potranno comporre il menù in modo autonomo.

    Una delle novità di quest’anno sarà la partecipazione della “Stalla dei Ciuchi“, specializzata in attività di fattoria didattica, che insegneranno ai bambini come interagire al meglio con gli asini.

    I più grandi potranno godersi il sole sdraiati sul prato, dopo aver assaggiato le specialitò del luogo e aver visitato il caseificio del Montèbore, il formaggio più raro al mondo, prodotto come presidio Slow Food solamente dalla cooperativa Vallenostra. In questa occasione avrete quindi l’opportunità di visitare il luogo di nascita di questo prodotto, applaudito anche a manifestazioni importanti come Cheese.

    Ci saranno anche altri piatti gustosi da assaggiare nel menù: pasta e fagioli, polenta con fonduta al Montèbore o sugo di salsiccia e funghi, porchetto, tagliere di formaggi e salumi di produzione locale, la borberina, (il formaggio di latte vaccino), la pinolata di ricotta, il latte dolce, e il bunettu al cioccolato.

    Foto da:

    vallenostra.it