Le ricette di Gualtiero Marchesi arrivano da McDonald’s

Da McDonald’s arrivano le ricette di Gualtiero Marchesi, il maestro della cucina italiana, una notizia bomba: vediamo di che si tratta

da , il

    panino gualtiero marchesi McDonalds

    Da McDonald’s sarà possibile mangiare con le ricette di Gualtiero Marchesi, diciamolo pure una notizia sconvolgente: il punto più alto della cucina italiana si unisce al fast food industrializzato di importazione americana. È tutto vero, a partire dal 5 ottobre per 3 settimane sarà possibile gustare in tutti i McDonald’s italiani due speciali panini, Vivace ed Adagio, e Minuetto un dessert ispirato dal tiramisù, preparati secondo le indicazioni del Maestro. Vediamo queste “creazioni” e perchè in fondo non dovremmo essere così sorpresi.

    Vivace è un panino arricchito con i semi di girasole contenente bacon croccante, carne, spinaci saltati, cipolla dolce e maionese alla senape, mentre Adagio è preparato con pane alle mandorle, melanzane fritte, mousse di melanzane, carne, ricotta stagionata e pomodoro. Minuetto è il dolce, una specie di tiramisù fatto con fette di panettone, crema di mascarpone e cacao in polvere. I nomi di queste ricette ispirati alla musica sono sicuramente del Maestro, che è un noto melomane. Sulla carta non sembrano male ma noi non frequentando i fast food non li abbiamo assaggiati e dubitiamo di farlo in futuro, quindi non possiamo dirvi nulla sul loro gusto.

    La notizia è una bomba ma non dovremmo essere così sorpresi. McDonald’s ci prova da tempo a cercare di migliorare l’immagine gastronomica dei suoi panini; infatti in passato ha proposto il panino Ciociaro (con la Steccata di Morolo formaggio tipico della Ciociaria) e i panini McItaly (con ingredienti italiani come l’Asiago, il parmigiano, la bresaola, i carciofi), a base di ingredienti italiani, disponibili anche questi solo per un periodo limitato.

    Non dovremmo neppure essere troppo sorpresi da Gualtiero Marchesi. Lui da sempre ci prova a portare la buona cucina nel mondo del “cibo industriale”, infatti nel passato aveva collaborato alla preparazione di una linea di piatti surgelati per Surgela. E pensa proprio che questa iniziativa sia una piccola rivoluzione, come dice sulla sua pagina su Facebook:

    Se è vero che l’alta cucina ha determinato una rivoluzione del gusto a tavola, ora è tempo di portare questo cambiamento a tutti, partendo, ovviamente, dai più giovani. La vera notizia è che proponendo le ricette per questi due panini ho aperto le porte del regno degli hamburger alle melanzane e agli spinaci. Se non è rivoluzione questa!

    Non ci crederete ma questi non sono i primi panini creati da Gualtiero Marchesi. Nella sua autobiografia “Marchesi si nasce”, uscita lo scorso anno, racconta di un suo speciale panino fatto con pane imburrato, ventresca di tonno, cipolline sottaceto e filetti di acciughe, chiamato “il Grattacielo” visto che c’erano ben cinque strati. Lo proponeva a pranzo al Mercato, il ristorante di famiglia agli inizi della sua carriera.

    Inventare l’hamburger d’autore è una bella sfida per tutti i cuochi, in Francia una volta ne abbiamo gustato uno fatto con carne di anatra arricchito da una bella fetta di foie gras, e anche noi nel nostro piccolo ci proviamo da sempre, come con l’hamburger 3 P o con il nostro hamburger all’italiana, fatto solo con prodotti rigorosamente italiani e di produzione artigianale. Sicuramente anche Marchesi avrà trovato irresistible le proposta di creare un hamburger da gourmet.

    Non andremo ad assaggiare queste creazioni del maestro, noi saremo snob ma non frequentiamo i fast food in Italia, ma lo perdoniamo; in fondo per uno chef sapere che migliaia se non centinaia di migliaia di persone assaggeranno qualcosa di più buono del solito, anche se passato attraverso le cucine di McDonald’s, è sempre una grande soddisfazione.