La Pizza Napoletana guadagna il marchio STG

Prese dai menù di Natale abbiamo omesso di darvi un'importante notizia: la pizza Napoletana da circa un mese può fregiarsi del titolo STG, ovvero Specialità Tradizionale Garantita

da , il

    Prese dai menù di Natale abbiamo omesso di darvi un’importante notizia: la pizza Napoletana da circa un mese può fregiarsi del titolo STG, ovvero Specialità Tradizionale Garantita e la ricetta verrà protetta dall’Unione Europea contro falsi e imitazioni. Una decisione presa dopo anni, e che rappresenta una vera vittoria per l’Italia e per i produttori, che troppe volte hanno visto uno dei nostri prodotti bandiera oggetto di pessime imitazioni. La domanda era stata presentata nel lontano 2005 dalla Cia e solo il mese scorso il comitato di Bruxelles ha accolto la richiesta, disciplinando sia la ricetta che i suoi ingredienti, con regolee molto severe.

    La vera pizza napoletana, per essere Stg dovrà avere un diametro non maggiore di 35 centimetri, il bordo dovrà essere rialzato di uno o due centimetri e nel condimento saranno ammessi solamente pomodori pelati, mozzarella di bufala campana Doc o mozzarella Stg, olio, sale e basilico.

    La cottura dovrà avvenire solamente in forno a legna, e appena sfornata dovrà essere morbida ed elastica, così da poter essere piegata. Non potrà essere surgelata o congelata, posta sottovuoto e tutta la catena di produzione potrà essere messa sotto controllo.

    Solo la pizza prodotta con queste caratteristiche potrà fregiarsi del marchio “Pizza Napoletana Stg”.

    Foto da:

    www.zastavki.com, www.jerde.net, www.newsfood.com, discoveryouritaly.com, www.pizzeriamamaro.com, www.alimentidelladietamediterranea.it, www.agraria.org, www.birrapedavena.it