NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

La cena di Henry Toulouse-Lautrec

La cena di Henry Toulouse-Lautrec

Vi racconto una splendida cena ispirata dal pittore Henry Toulouse-Lautrec organizzata dal Ristorante il Vescovado” di Noli (SV) il 10 Luglio scorso: cinque splendide portate e ottimi vini francesi

da in Recensioni ristoranti
Ultimo aggiornamento:

    Vi racconto una splendida cena ispirata dal pittore Henry Toulouse-Lautrec organizzata dal Ristorante “il Vescovado” di Noli (SV) il 10 Luglio scorso.
    Toulouse-Lautrec era anche un raffinato gastronomo, e le sue ricette preferite ci sono state riportata da un bellissimo libro, e quindi è stato possibile ricreare una cena, come avrebbe potuto offrirla lui stesso ai suoi amici.
    Vediamo il menù e la splendida cornice offerta dal Vescovado.

    Premetto che la cucina di Toulose-Lautrec è francese, ma lui era un francese del sud, e quindi la sua cucina è mediterranea, e pertanto apprezzabilissima anche da noi.

    Menù

    Quiche Lorraine

    Conchiglie Saint Jacques con salsa alla puolette

    Lumache all’arlatenque

    Magret de canard al miele

    Tortina al limone e Pizza croccante di mele

    Vini

    Muscadet Sevre et Maine
    Grenache des Pays de l’Herault
    Muscat de Rivesaltes


    Vediamo qualche dettaglio sui vari piatti.


    Quiche lorraine

    La Quiche Lorraine era leggera e deliziosa, accompagnata da Salsa Soubise.

    conchiglia Saint-Jacques

    La conchiglia Saint Jacques era stata riempita di una morbida salsa con dentro i pezzetti del mollusco più altri frutti di mare, e poi gratinata in forno.

    lumache

    Le lumache sono state cucinate in un intingolo a base di pomodoro ed ingentilito da nocciole tritate, ed accompagnate da una sfoglia integrale.

    Bouillabaisse Bouillabaisse (aperta)

    La Bouillabaisse n. II, infatti nel libro di ricette di Toulouse-Lautrec ce ne sono diverse, è stata preparata in un originale cartoccio trasparente, aperto in tavola davanti ai commensali, e accompagnata, come di rigore da crostini con l’aioli.

    crostini all’aioli

    Buonissima, devo dire persino migliore di quella che faccio io ;-)

    dessert

    Il dessert, infine, era composto da una Tortina al limone, con una pasta frolla friabilissima e con il ripieno delicatamente aromatizzato al limone, e da una porzione di Pizza croccante di mele, sottile e fragrante.

    vista

    Per quello che riguarda il contesto, questa è la vista che si gode dalla terrazza e dalle finestre del Vescovado

    Mentre questo è la vista complessiva del complesso albergo e ristorante “Il Vescovado”.

    particolare Terrazza

    e queste sono due particolari.

    615

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Recensioni ristoranti
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI