La birra fossile

da , il

    birra fossile

    Ora è possible bere una ottima birra fossile, o almeno è possible se vi trovate in California. Si tratta della “Fossil Fuel” (Carburante fossile), che viene fermentata usando un lievito che risale a circa 25 – 45 milioni di anni fa.

    Questa birra veramente speciale è stata inventata da due biologi, Raul Cano e Chip Lambert, utilizzando uno speciale lievito il cui DNA è stato estratto da un pezzo di ambra birmana, e poi riattivato. Raul Cano, un cubano che dirige l’Istituto biotecnologico di San Luis Obispo, spiega che i microorganismi del lievito “sono rimasti dormienti nell’ambra” e una volta liberati hanno ripreso a riprodursi. “Sono vivi – dice – e svolgono bene la loro funzione”.

    In pratica si tratta di una applicazione della stessa tecnica usata in Jurassic Park per riprodurre i dinosauri, in tal caso era fantasia, ma, come si vede, per gli organismi semplici tipo i lieviti sembra funzionare.

    La “birra fossile”, o come viene impropriamente detta “birra preistorica” (la preistoria ad essere ottimisti è iniziata 2 milioni di anni fa) è prodotta dalla Fossil Fuel Brewing che si propone di distribuirla inizialmente nei pub del Nord della California.

    La “birra fossile” comunque è buona, un po’ più piccante del normale, e come scrive il giornalista del Washington post, che la ha assaggiato “eccellente col pollo” e le predice un brillante futuro negli USA.

    Se invece vi chiedete se la birra (quella moderna, si intende) sia buona anche per cucinare, oltre che per bere, guardate tutti questi saporiti piatti con la birra.

    Foto da www.corriere.it/

    Speciale Natale