Intervista allo chef: Domenica Vagnarelli

Intervista allo chef: Domenica Vagnarelli

Domenica Vagnarelli è lo chef, o dovremmo dire la chef, del Ristorante Mediterraneo di Alba Adriatica (Te), specializzato nella cucina di pesce

da in Gourmet
Ultimo aggiornamento:

    Domenica Vagnarelli è lo chef, o dovremmo dire la chef, del Ristorante Mediterraneo di Alba Adriatica (Te), specializzato nella cucina di pesce. Domenica è uno degli chef emergenti dell’Abruzzo e ha accettato di rispondere ad alcune domande, e di donarci una delle sue splendide ricette.

    Come descriveresti la tua cucina?
    Descriverei la mia cucina come una cucina di rispetto per le materie prime, sempre di prima scelta, di stagionalità e possibilmente a km 0. Cotture minime e immediate.

    Quale è uno dei tuoi piatti preferiti?
    Gli spaghetti alla Chitarra con le pallottine della mia mamma, un piatto tipico abruzzese.

    Il mondo della cucina è ancora un mondo molto maschile? Ti senti una eccezione, o ora le cose stanno cambiando?
    È un mondo difficile da spiegare bisogna viverlo per capirlo. Sicuramente è ancora molto MASCHILE e di età, se non hai 20 anni non sei nessuno, non si rispetta la professionalità, l’esperienza e la cultura.

    Forse si mi sento abbastanza un’eccezione, l’anno scorso alla gara di chef emergenti ad Arezzo con Luigi Cremona io ero l’unica donna, e rappresentavo l’Abruzzo.

    È difficile conciliare il lavoro di chef, con i suoi orari e i suoi ritmi che non conoscono Sabati e Domeniche, con la vita familiare, per te che hai una bambina ancora piccola?
    Moltissimo ma questo nessuno lo capisce, non fa notizia. Ecco perché mi sento grande in un mondo di uomini, riesco a conciliare lavoro, moglie, madre, figlia ed aiuto molto anche gli amici, e ti posso assicurare che tutti chiedono.

    Tu dividi il lavoro con tuo marito, è difficile stare in due in cucina?
    Altrochè se è difficile, sopravviviamo ma lui si occupa della sala e delle carte: vini e birre.

    Cosa pensi dei blog di cucina, ed in genere dell’intrusione di Internet nel mondo della gastronomia?
    Se non cavalca l’onda delle mode, tutto ciò che gira intorno al cibo va benissimo.

    Ai nostri lettori farebbe molto piacere carpirti qualche piccolo segreto o qualche idea, ma non ti preoccupare, solo piccole cose, non vogliamo rubarti il mestiere:

    Che cosa non dovrebbe mai mancare in una cucina, ingrediente o utensile?
    Per quanto riguarda gli utensili: le pinze e un coltello da cucina di ottima qualità, leggero e bilanciato. Per gli ingredienti: le erbe aromatiche, timo , maggiorana, rosmarino, pimpinella, erbe leggere, mai invasive come il basilico la salvia e l’alloro.

    Che cosa non si dovrebbe mai fare in cucina?
    Approssimare, non si dovrebbe mai dire tanto va bene lo stesso.

    Uno chef assaggia mentre cucina?
    Io quasi mai, lavoro con la memoria ricordo il sapore e assemblo nella testa ed esce sempre quello che immagino.

    Regaleresti una tua ricetta ai nostri lettori?
    Senza problemi non ho segreti.

    Spaghettoni alla seppia ed il suo caviale profumato al finocchietto su un letto di nero e piselli.
    Grazie Domenica, delle tue risposte e della ricetta

    Foto da www.ristorante-mediterraneo.com

    580

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Gourmet

    Pasqua 2017

     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI