Il galateo a tavola: l’acqua e il vino come servirli

da , il

    Bottiglie per acqua

    L’acqua non deve mai mancare a tavola. Sia naturale che minerale, deve essere sempre servita in caraffe e mai nelle bottiglie di plastica. L’acqua deve essere servita dalla padrona di casa che dovrà essere sempre pronta ad aggiungerne altra, mentre il consorte avrà il compito della scelta e offerta dei vini. Mi raccomando di usare due bicchieri differenti altrimenti rischiate di mischiarli ed offedere il “palato” degli estimatore del “nettere degli dei”.

    A tal proposito Gilbert Keith Chesterton, scrittore inglese dell’epoca vittoriana, si raccomandava: “non importa dove va l’acqua, purchè non vada nel vino”. Da ricordare che l’acqua non sprigiona calorie e, quindi, può essere bevuta anche in abbondanza. Per chi soffre di ipertensione è sconsigliabile assumarla durante i pasti. Per gli obesi, invece, bere acqua mentre si mangia facilita lo svuotamento dello stomaco facendo aumentare l’appetito.

    Molto importante è anche la scelta dei bicchieri che varia per offrire l’acqua, i vini e i liquori: per l’acqua deve essere sempre grande, medio per il vino rosso e piccolo per il vino bianco ma, non basta: ricordate che tutti i bicchieri devono essere sistemati a destra al livello del coltello, inoltre per i vini novelli e bianchi i bicchieri devono essere a calice con stelo lungo, per i vini con forte aroma i bicchieri dovranno essere a calice ma, panciuti.