I segreti per preparare un buon caffè

Il caffè è la bevanda nazionale per eccellenza, ma dietro alla classica tazzina di caffè si nasconde un vero e proprio rito, con le sue regole ed i suoi segreti, da seguire per ottenere un risultato perfetto

da , il

    I segreti per preparare un buon caffè

    Il caffè è la bevanda nazionale per eccellenza, ma dietro alla classica tazzina di caffè si nasconde un vero e proprio rito, con le sue regole ed i suoi segreti, da seguire per ottenere un risultato perfetto ed un piccolo momento di piacere anche con la moka di casa.

    Occorrente per preparare un buon caffè:

  • una miscela di caffè di buona qualità
  • acqua fresca e leggera (non dura né clorata)
  • una moka
  • tazzine da caffè
  • zucchero
  • La base di partenza per ottenere un buon caffè è, naturalmente, la miscela: per un risultato eccellente occorre sceglierne una di buona qualità, magari spendendo un po’ di più ed usandola solo per le occasioni speciali o per i momenti di relax, lasciando quella più scadente per il caffellatte della colazione o per altri usi in cui il caffè non è protagonista. Molto importante è anche l’acqua, che deve essere fresca e leggera, cioè priva di residui di cloro o di calcare. Se l’acqua del rubinetto dovesse risultare troppo dura è meglio utilizzare acqua minerale.

    Dunque, per un caffè perfetto versa l’acqua fresca nella caldaietta della moka fino al livello della valvola di sicurezza. Non usare acqua calda o bollita. Riempi il filtro con un cucchiaino, battendolo poi leggermente. Non pressare la polvere. Chiudi bene la moka e mettila sul fuoco a fiamma bassa. Attendi che il caffè esca completamente mantenendo il coperchio alzato, così che la condensa del vapore non alteri il gusto del caffè, rendendolo sgradevole. Quando il caffè è uscito completamente, spegni la fiamma, facendo attenzione a non lasciarlo bollire, e mescola accuratamente con un cucchiaino.

    Porta in tavola la caffettiera e servi il caffè caldissimo, così da gustare fino in fondo il suo aroma più intenso. Non zuccherarlo: ognuno provvederà a zuccherare il proprio caffè secondo il gusto personale.

    Per servire un buon caffè è importante fare attenzione anche ai dettagli: scegli tazzine che per forma, colore e materiale rendano più gradevole la degustazione.

    Attenzione: le caffettiere non devono essere lavate con i detersivi, perché ne rimarrebbero tracce nel filtro che rovinerebbero l’aroma del caffè. Basta sciacquare bene la caffettiera con acqua calda ma per una pulizia più profonda possono essere utilizzati aceto e sale fino.

    Speciale Natale