Estate 2009: come mangiare in Francia

A chi quest’Estate andrà in Francia diamo qualche indicazione per mangiare bene ed evitare sorprese; questi consigli sono frutti di una nostra pluriennale esperienza, non di turisti ma diciamolo pure di residenti temporanei

da , il

    A chi quest’Estate andrà in Francia diamo qualche indicazione per mangiare bene ed evitare sorprese; questi consigli sono frutti di una nostra pluriennale esperienza, non di turisti ma diciamolo pure di residenti temporanei.

    Vediamo allora i nostri suggerimenti, per la colazione, il pranzo (da turista tra un museo ed una cattedrale), la merenda e per la cena da fare rigorosamente in un bel ristorante seduti ad un tavolino all’aperto (o come dicono loro in una “terrasse”)

    La colazione

    Cominciamo dalla colazione, eccetto che il vostro abbia una sala per la colazione con una splendida vista, evitate di farla in albergo. Di solito è piuttosto costosa e consiste di pane, burro marmellata, 1 croissant e caffé e latte. Vi suggeriamo invece, di uscire, cercare una boulangerie (panificio), comprarvi delle brioche e poi prendervi un caffè o un café au lait seduti ad un tavolino.

    Brioche in Francia non vuol dire esclusivamente croissant (attenzione in questo caso richiedete i pure beurre, sono i migliori), quindi vi facciamo una breve panoramica dei principali tipi:

    - le vere “brioche” che sono fatte di pasta lievitata ricca di burro e molto morbide;

    - pain au chocolate (la versione originale e buonissima del saccottino al cioccolato del Mulino Bianco), esiste poi la versione alle mandorle (au amande), arrichito da pasta di mandorle e scagliette di mandorle, non leggerissimo ma tanto tanto buono;

    - chausson aux pommes, un piccolo calzone di fragrante pasta sfoglia ripieno di composta di mele, delizioso e abbastanza leggero

    - la cravate (una striscia di pasta brioche farcita con crema pasticcera e pepite di cioccolato)

    - la escargot, una spirale di pasta brioche arricchita da crema pasticcera e pepite di cioccolato oppure da uvetta,

    - tarte au sucre, una tortina di semplice pasta cosparsa da abbondante zucchero (diciamo pure molto semplice ma semplice anche come gusto),

    - beignet au pomme, o con altra frutta, una specie di krapfen farcito con la frutta.

    Il pranzo

    Vi diamo qualche idea per un pranzo da turista, cioè per mangiare qualcosa di buono tra un museo e una cattedrale, senza doversi fermare per due ore o appesantirsi.

    - Un croque monsieur o croque madame con un bicchiere di birra (Leffe o Stella Artois) seduti ad un tavolino a guardare i passanti,

    - un kebabd mangiato passegiando, ma in Francia di solito lo chiamano gyros e lo trovate dai greci (la zona migliore è il quartiere latino, ed il migliore a Parigi lo trovate in Rue Saint Andrè, precisamente il locale di fronte al cinema con lo stesso nome), lo so che non sono francesi, ma sono molto migliori di quelli che trovate in Italia);

    - una quiche lorainne, o di altro tipo (ottime anche quelle con verdure e formaggio di capra, o con gli spinaci, oppure con salmone affumicato e verdure), da acquistare fragranti nelle boulangerie;

    - e se volete un sandwich ricordate che i migliori li trovate di nuovo dalle boulangerie, che in Francia vendono ottimi panini, e a volte anche macedonie e zuppe. Vi sconsigliamo i panini fatti con le baguette, il pane ha la crosta troppo croccante e risulta pieno di mollica; ma non preoccupatevi ne fanno di tanti altri tipi.

    La merenda

    Se amate il gelato provate quelli di Berthillon, ma attenzione costano cari, 2 Euro ogni singola pallina; e se volete provare le inimitabili crepes vi consigliamo a Parigi il banchettino che si trova a sinistra di Notre Dame, dove fanno delle deliziose crepes rettangolari usando un piccolo carro ponte.

    La cena

    In Francia ci sono ristoranti di tutti i prezzi, per trovare le migliori combinazioni di qualità prezzo vi consigliamo di usare le guide della Routard, i loro consigli in genere sono ottimi. I nostri preferiti a parigi sono Le Temps Des Cerises e il Bistro’ Midi Vins.

    Per l’aperitivo scegliete tra un kir (vino bianco o spumante con sciroppo di frutta) oppure un pastis, liquore di anice da diluire cona cqua ghiacciata, molto rinfrescante.

    Una cena tipo è costituita da una entrè (simile ai nostri antipasti, ma in genere un po’ più consistente), un plat (o piatto forte) ed infine un dessert (dolce o formaggio).

    Per le entrè vi consigliamo di provare almeno una volta le ostriche, o ancora meglio il plateau de fruit de mer (ostriche di vari tipi, lumachine di mare, gamberetti, granchi, e a volte anche l’aragosta, e le lumache fatte alla bourgoignonne). Per le vostre vacanze estive non vi suggeriamo di provare la famosa soupe a l’onion, questo piatto si può gustare solo con il clima freddo. Una volta il GI rosa la ha fatta mangiare al GI azzurro il 6 settembre su una terrasse con tanto sole, e non è ancora stata perdonata.

    Per il piatto forte ci sono tante scelte, soprattutto delle superbe bistecche, o per essere precisi entrecote, tournedos e cote de bouf (una specie di fiorentina da mangiare in due persone), accompagnate da salsine, come quelle al pepe o al Roquefort. Oppure, per l’Estate vi suggeriamo la tartare de bouf con le immancabili patatine fritte. Son da provare anche il magret de canard (il petto d’anatra) e le costine di agnello che sono molto diverse da quelle italiane, soprattutto perché non sono di abbacchio ma di agnelli più grandi.

    Per il dessert c’è il carrello dei formaggi francesi assolutamente da provare almeno una volta, e nei dolci le classiche crepes suzette e mousse al cioccolato (per questi due vi suggeriamo di condividere una porzione in due, visto che sono molto consistenti e alla fine possono risultare stancanti). Fatevi tentare anche dai classici dolci francesi poco noti da noi, come le torte Tatin (o rovesciate), i crumble, i clafoutis e i “moelleux” tortini al cioccolato dal cuore morbido, una delizia se servite assieme al gelato.

    Foto da chausson aux pommes, valphilmus.files.wordpress.com, www.campinglasamaritaine.com, www.paul.fr, www.panavi.fr, www.munchyz.com, www.ukstudentlife.com , GieGI, genuiness.files.wordpress.com, www.traiteur-44.net, www.giteboisseau.fr, uktv.co.uk, chezinoule.vox.com , img.alibaba.com, www.xarakiri.ru/