NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Cucina cinese: la decorazione dei piatti

Cucina cinese: la decorazione dei piatti

La cucina cinese mette molta attenzione alla presentazione dei piatti e della tavola, e propone favolose decorazioni a base di frutta e verdure intagliate, vi faccimao vedere alcune di quest emeraviglie e vi diamo dei suggerimenti per decorazioni facili e minimaliste

da in Decorazioni tavola
Ultimo aggiornamento:

    Nella cucina cinese l’aspetto dei piatti è altrettanto importante come il profumo e il gusto, perché pensano che mangiare debba essere una esperienza che coinvolga tutti i sensi, anche la vista. In questo post vi facciamo vedere delle meraviglie cinesi di frutta e verdure intagliate, come favolose composizioni per il centro tavola, ma sappiamo che sono difficili da realizzare; però la decorazione dei cibi può essere molto più semplice, bastano due foglioline verdi o una rondella di pomodoro o carota, importante è pensare sempre all’aspetto del piatto prima di servirlo.

    La cucina cinese mette molto attenzione alla presentazione dei piatti, e hanno sviluppato una scuola diciamo pure per la scultura di frutta e verdure, e questo è presente anche in altre cucine orientali, come quella tailandese.

    Gli chef cinesi sono capaci di trasformare un melone, un’anguria, un pomodoro, un cetriolo,…. in fiori, animaletti, motivi decorativi, senza limiti alla fantasia. Non vi suggeriamo di lanciarvi subito a scolpire un melone o un’anguria, ma potete sempre fare degli esercizi mentre preparate una macedonia o una zuppa di verdure (gli errori verranno riciclati senza problema). Se poi siete molto interessati molto frequentemente si svolgono corsi in Italia, dove professionisti vi mostrano come fare e vi spiegano quali sono gli attrezzi da usare, e quali frutti e verdure si prestano meglio all’intaglio.

    Lasciando perdere le sculture “artistiche” ci sono anche le decorazioni minimaliste, a volta basta veramente poco a dare un aspetto “carino” al cibo. La rosa di pomodoro non è difficile da fare, e un peperoncino piccante si trasforma facilmente in un fiore, basta fare delle incisioni a partire dall’estremità.

    Due foglioline di coriandolo fresco o qualche stelo di erba cipollina posati sul cibo lo ravvivano, così come una spolverata di semi di sesamo tostati, che aggiungono anche una nota croccante.

    Poi sempre sulle cose minimali, qualche spicchio di pomodoro, filetti di carota, spicchi o fettine di limone, un gambero intero, magari aperto a metà possono completare un piatto e predisporre anche visivamente a gustarlo.

    Anche scegliere il piatto in funzione del cibo che dovrà contenere lo rende più invitante, pensate come un piatto nero o blu scuro potrebbe far risaltare dei gamberi.

    I risotranti cinesi in Italia poi sono bravissimi a piegare i tovaglioli, in forme che ricordano animali o fiori; è una piccola cosa ma certamente ben predispone ad un buon pranzo.

    Ovviamente prendersi cura dell’aspetto del cibo è importante anche per gli altri tipi di cucina, senza finire nelle banalità quasi kitch dei ghirigori di salsa di cioccolato che accompagna tutti i dessert di certi ristoranti.

    Foto da www.thaicultureblogs.com, stlouiseats.typepad.com, content.foto.mail.ru, www.channel4.com, , www.vkusnoeda.com, plantainleaf.blogspot.com, christandy.wordpress.com, www.chinahighlights.com

    515

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Decorazioni tavola
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI