Cucina cinese facile, un menu passo per passo

Amate la cucina cinese e volete preparare un intero menu per una cena con gli amici, allora qui trovate tutte le ricette, le indicazione e le foto per aiutarvi

da , il

    La cucina cinese può essere facile da fare in casa, come vogliamo mostrarvi con il nostro menu cinese, completo di tutte le ricette descritte passo a passo e documentate da tante foto. Per questo menu cinese completo non servono tanti ingredienti strani; infatti le spezie, il riso a grana lunga, la salsa di soia e lo zenzero fresco ci sono in ogni supermercato ben fornito, mentre l’aceto di riso, l’olio di sesamo e la salsa hoisin li trovate nei molti negozi di prodotti alimentari gestiti da cinesi presenti in quasi tutte le città. La cucina cinese è abbastanza economica visto che in genere non si usano cibi costosi, ma voi scegliete verdure e carni di buona qualità, mentre i tipici ristoranti cinesi economici scelgono solo guardando al costo, quindi la vostra cena cinese sarà sicuramente migliore.

    Nel tipico ristorante cinese non potrete mai gustare il nostro menu, perché abbiamo scelto anche piatti rigorosamente cinesi ma poco conosciuti”. La vera cucina cinese non è il gelato fritto o il pollo alle mandorle, come la cucina italiana non sono gli spaghetti con le polpette di carne o la pizza pepperoni con due “p” (cioè con il salame piccante), i più tipici piatti italiani in America. Per la vostra cena cinese vi occorre un buon wok, che come per le nostre padelle per friggere dovrebbe essere di ferro, ma va bene anche un wok antiaderente o uno in ceramica come quello che abbiamo usato noi.

    La tradizione cinese vorrebbe che tutte le pietanze fossero portate in tavola tutte allo stesso tempo accompagnate dal riso al vapore, se i vostri commensali sono più tradizionali servitele in sequenza partendo da quelle con il gusto più delicato e finendo con quelle più piccanti, ma fate in modo che il riso sia sempre disponibile, visto che è un po’ come il nostro pane.

    Per le bevande noi abbiamo servito del Prosecco ottenendo un buon gradimento dai commensali, ma anche altri vini bianchi più strutturati e senza bollicine vanno benisismo. La tradizione vorrebbe del the al gelsomino, ma visto che non tutti lo amano noi abbiamo lasciato perdere, e pensiamo anche che la birra, pure cinese, non esalti i delicati sapori dei piatti di questa cucina.

    Nella cucina cinese non ci sono in pratica dolci e un pasto andrebbe concluso con frutta fresca, non dimenticando dei lichi, buoni anche sciroppati in scatola.

    I preliminari per il menù cinese

    Per i nostri piatti cinesi serve prima di tutto del buon brodo, ma del brodo in stile cinese, e quindi preparato con il pollo (va bene anche usare ali, colli, cosce e carcasse), dello zenzero fresco a fettine e della cipolla o cipollotti, e poi con eventuali scarti di carni o verdure che avete tra le mani; noi abbiamo usato delle cosce di pollo, una cipolla, poi il collo e il durello di un pollo, il verde dei cipollotti e un osso di carrè di maiale (scarti di altre preparazioni). Fate cuocere le carni partendo da acqua fredda, schiumate bene, poi unite le verdure, del sale e fate bollire dolcemente per almeno un’oretta. Non usate una gallina perché il brodo avrebbe un gusto troppo intenso.

    Il giorno prima preparate anche dello char siu con la nostra ricetta, che potremmo tradurre con maiale arrosto laccato, buonissimo da gustare caldo o freddo, come il nostro prosciutto, e necessario per il riso alla cantonese.

    Come cuocere il riso al vapore

    Per una cena cinese ci vuole del riso a grana lunga, e il Basmati va benissimo, poi occorre cuocerlo in questo modo.

    Lavate a lungo il riso in un colino sotto l’acqua corrente fino a quando l’acqua non sarà limpida. Mettetelo in un casseruola, che abbia coperchio che chiuda bene, con dell’acqua con la proporzione 2 parti di riso e 3 di acqua. Portate ad ebollizione, fate bollire 2 minuti, coprite, abbassate il fuoco e lasciate cuocere 9 minuti.

    Togliete dal fuoco e lasciate riposare 10 minuti coperto. Versate il riso in un contenitore e sgranatelo con una forchetta.

    Il riso fritto o riso alla cantonese

    Ingredienti

    3 cucchiai di olio d’arachide (non usate l’olio d’oliva perchè ha un gusto troppo intenso)

    2 uova

    4 porzioni piccole di riso a grana lunga cotto al vapore e fatto raffreddare completamente

    1 carota

    una manciata di pisellini surgelati o freschi

    80 g. circa di char siu

    sale e pepe bianco macinato o pestato al momento

    2 cucchiai di salsa di soia

    4 cipollotti affettati sottilmente (opzionali)

    Preparazione

    Pulite la carota, tagliatela a pezzetini e sbollentatela qualche minuto in acqua bollente. Sbollentate anche i pisellini. Riunite le verdure in una ciotola e tenete da parte.

    Tagliate il char siu a cubetti.

    Mettete il wok sul fuoco con 2 cucchiai di olio, quando sarà caldo gettate le uova sbattute con sale e pepe, e strapazzatele velocemente. Spostatele su un lato del wok, versate l’olio rimasto e il riso, fatelo friggere per 2 minuti. Completate con le verdure (carote e piselli) e il maiale, mescolate per un minuto. Terminate con la salsa di soia e i cipollotti, se li usate, e fate saltare ancora un minuto.

    Il pollo allo zenzero, che non troverete mai al ristorante cinese

    Ingredienti

    1 pollo ruspante o almeno allevato a terra, pronto da cuocere

    zenzero fresco

    4 cipollotti

    1 cucchiaio di olio di sesamo

    sale e pepe bianco macinato o pestato al momento

    brodo di pollo cinese sufficiente a coprire il pollo

    1 dl. di olio di arachide

    Preparazione

    Salate e pepate il pollo, e mettete nella cavità e sotto alla pelle delle fettine di zenzero fresco. Fate riposare 30 minuti in frigorifero.

    Copritelo a filo di brodo e mettetelo sul fuoco, portate a bollore, fate cuocere per circa 30 minuti. Spegnete, coprite e lasciate riposare 30 minuti.

    Tagliate il pollo a pezzi; noi non siamo stati molto bravi, un bravo chef cinese sarebbe in grado di tagliarlo a pezzetti di pochi centimetri e poi di rimetterlo a posto, in modo di vedere un bel pollo intero. Nel frattempo tritate i cipollotti con un pezzetto di zenzero, mescolate il tutto con l’olio di sesamo, un po’ di sale e del pepe. Versate l’olio d’arachide in un tegamino, fatelo scaldare, versatevi questo composto e cuocete 30 secondi mescolando. Servite il pollo con questa salsina e con del riso al vapore.

    Il maiale in agrodolce, ricetta cinese

    Ingredienti

    300 g. di polpa di maiale tagliata a cubetti di circa 2 cm. di lato

    Maizena q.b.

    2 cucchiai di olio di arachide

    ½ cipolla tagliata a cubetti piccolissimi

    ½ peperone verde tagliato a quadretti di circa 1,5 cm. di lato

    2 fette di ananas fresco tagliato a pezzetti

    Per la salsa

    1 dl. di brodo di pollo

    5 cl. di acqua

    5 cl. di ketchup

    5 cl. di succo di arancia

    4 cl. di aceto di riso

    1 cucchiaio di salsa di soia

    2 cucchiai di zucchero di canna

    1 cucchiaino di peperoncino rosso secco sbriciolato

    1 cucchiaio di zenzero tritato

    1 cucchiaio di Maizena diluita in poca acqua

    Preparazione

    Mescolate tutti gli ingredienti per la salsa e tenetela pronta.

    Infarinate il maiale nella Maizena e friggetelo rapidamente nel wok con 1 cucchiaio di olio d’arachide. Toglietelo e mettetelo da parte.

    Lavate ed asciugate il wok. Versate l’olio rimasto, fatelo scaldare, fate saltare la cipolla per 2 minuti. Unite il peperone e cuocete ancora un minuto. Versate la salsa e portatela a bollore facendola addensare, mescolando di continuo. Aggiungete il maiale e l’ananas, e cuocete sempre mescolando per un altro minuto. Servite con del riso al vapore.

    Le verdure saltate in stile cinese

    Ingredienti

    Verdure miste tagliate a fettine o pezzettini (carote, broccoli, peperoni, zucchine, funghi champignon)

    3 spicchi di aglio

    2 cucchiai di olio di arachide

    Per la salsa

    1 dl. di brodo di pollo

    2 cucchiai di salsa di soia

    2 cucchiai aceto di riso cinese

    1 cucchiaio raso di zucchero

    1 cucchiaino di olio di sesamo

    1 cucchiaino di aglio tritato

    1 cucchiaino di zenzero tritato

    1 pizzicone di pepe bianco macinato o pestato al momento

    1 cucchiaino di Maizena diluita in poca acqua

    Preparazione

    Versate tutti gli ingredienti della salsa in una ciotola, mescolate bene e tenete da parte.

    Pulite tutte le verdure e tagliatele o affettate sottilmente (i broccoli potete sbollentarli qualche minuto in acqua bollente salata).

    Sbucciate l’aglio e schiacciatelo, fatelo rosolare rapidamente con l’olio nel wok. Unite le verdure e fatele saltare a fuoco vivo per 2/3 minuti. Versate la salsa, portate a bollore e cuocete per 3 minuti; le verdure devono rimanere croccanti e con i loro colori ben vivi. Servite anch’esse con del riso al vapore; i cinesi non le considerano un contorno ma un piatto come gli altri.

    I gamberi sale e pepe, la cucina cinese di mare

    Ingredienti

    400 g. di gamberi anche senza testa, per questa ricetta potete usare anche quelli precotti

    olio di arachide q.b.

    Per il sale speziato del Sichuan

    8 cl. di sale fino (usate la brocca graduata per misurarlo)

    ½ cucchiaino di pepe bianco macinato o pestato al momento

    1 cucchiaino di peperoncino rosso piccante secco sbriciolato

    1 cucchiaino e mezzo della miscela cinque spezie cinesi

    1 cucchiano e mezzo di pepe di Sichuan

    Preparazione

    Preparate il sale speziato mescolando tutti gli ingredienti in una ciotola.

    Cuocete i gamberi friggendoli in abbondante olio, oppure facendoli saltare velocemente con un filo di olio o ancora cuocendoli sulla griglia; noi li abbiamo fati saltare.

    Versate due belle cucchiaiate di sale speziato nel wok, fatelo scaldare mescolando sul fuoco forte.

    Gettate i gamberi nel wok e fateli saltare sempre a fuoco vivo per 30 secondi, serviteli subito caldi e profumati.