NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Cosa mangiare all’Expo: consigli per non perdersi i piatti forti

Cosa mangiare all’Expo: consigli per non perdersi i piatti forti
da in Eventi Enogastronomici, Expo 2015
Ultimo aggiornamento: Giovedì 02/07/2015 10:19

    Cosa mangiare all'Expo

    L’Esposizione Universale Italiana è il più grande evento mai realizzato sull’alimentazione e la nutrizione, e non poteva non essere tale visto che il tema scelto per la manifestazione è “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”. Eventi, spettacoli, convegni, mostre e oltre 140 unità di ristorazione con una notevole diversificazione dell’offerta, e con la possibilità di poter mangiare anche all’interno dei singoli padiglioni. Perchè Expo Milano 2015 si propone come il più grande ristorante del mondo, dove è possibile gustare la cucina italiana e internazionale.

    Identita Golose a Expo Milano 2015

    Oltre 140 ristoranti, bar, corner food & beverage, chioschi e postazioni street food con un’offerta culinaria vastissima, che soddisfa anche i più esigenti. Per chi è alla ricerca della cucina tradizionale italiana, Eataly si presenta con due edifici che ospitano 14 ristoranti. Un’alternativa potrebbe se no essere un tagliere di salumi senza glutine e formaggio Parmigiano Reggiano accompagnati da un buon bicchiere di vino nel ristorante Ferrarini, oppure la cucina firmata di Identità Golose Expo, oppure formaggi e vini alla Collina Mediterranea.

    La pizza di Rossopomodoro

    Da segnalare anche la cucina di Davide Oldani nel chiosco gestito in partnership con MyChef. Mano alzata anche per la pizza, che è presente nel padiglione Italia con l’Associazione Pizzaiuoli Napoletani e con lo stand di Rossopomodoro.

    Sushi ad Expo2015

    Ma Expo Milano 2015 è soprattutto il luogo dove poter conoscere le specialità culinarie e i prodotti tipici degli altri paesi del mondo: sapori inediti, spesso anche molto originali, da provare grazie ai ristoranti nei vari Padiglioni, e ai numerosi chioschi e postazioni di street food. Si va dal classico barbecue americano di BBQ Hooligans, alle proposte alla quinoa di Los Granos de mi Tierra, dal ramen di Zen Express, agli hamburger speciali preparati con ricette dal mondo di McDonald’s.

    Vino di serpente

    Ma per i più coraggiosi e forti di stomaco, sui tavoli si potranno degustare anche il pesce palla del Giappone, la carne di coccodrillo e gli scorpioni al cioccolato dallo Zimbabwe, le larve giganti e le cavallette dalla Thailandia, e il vino di serpente che si beve in Cina e in Vietnam, e che è ottenuto da un infuso di alcol con il rettile.

    Padiglione Coca Cola ad Expo 2015

    Ma per mandare giù tali prelibatezze con bevande un po’ più tradizionali, ci si può recare a bere alle case dell’acqua, sul modello di quelle già esistenti in molte zone di Milano. Oppure si potrà scegliere una bottiglia di acqua o di bibite Sanpellegrino, partner sia di Expo 2015 che del Padiglione Italia, di Coca-Cola, presente con un padiglione corporate, un bicchiere di latte della Granarolo, oppure di buona birra del Birrificio Angelo Poretti. E per chiudere secondo tradizione italiana, un buon caffè firmato Illy o Lavazza.

    756

    ARTICOLI CORRELATI