Condire l’insalata: idee per una insalata da gourmet

Chiunque pensa di saper condire l'insalata, in fondo è una cosa banale: basta versare un po' di olio, un po' di aceto del sale, una mescolata ed è fatta

da , il

    Insalata verde e rossa

    Chiunque pensa di saper condire l’insalata, in fondo è una cosa banale: basta versare un po’ di olio, un po’ di aceto e del sale, una mescolata ed è fatta. Questo basta per avere una insalata non meglio qualificata, ma per una insalata da gourmet occorre procedere in modo leggermente diverso e provare dei condimenti e tecniche nuove. Vediamo come.

    Preparare l’insalata

    Le insalate vanno ovviamente pulite, eliminado le parti guaste e le foglie dure (che potete aggiungere ad una minestra), lavate con cura ed asciugate bene. Per non far perdere il sapore all’insalata, non lasciatela in ammollo, e tagliatela solo dopo averla lavata.

    Ci sono tantissime varietà di insalata a foglia, consiglio di preferire quelle di stagione e di evitare quelle che hanno percorso chilometri e chilometri, e ovviamente quelle in busta. Una buona insalata può essere preparata con una sola varietà o mescolandone diverse.

    I condimenti per l’insalata

    Ci sono i condimenti classici per l’insalata, la triade olesoso-acido-salato, ma per insalate nuove e da gourmet considerate anche erbe aromatiche, spezie e salse. Vediamo un elenco di possibili ingredienti per condire l’insalata:

    • Oleosi: olio di oliva, ovviamente extra vergine, più o meno delicato, ma anche un buon olio di mais, o di girasole può essere usato quando si preferisca un gusto più neutro. Per un gusto molto particolare invece provate l’olio di noci.
    • Acidi: aceto di vino, bianco o nero, di mele, di riso, balsamico, ed il succo di limone.
    • Erbe aromatiche: aglio, cipolla, origano, cerfoglio, erba cipollina, zenzero, buccia di agrumi grattugiata, ….
    • Spezie: pepe di vario tipo, peperoncino, curry, senape in polvere,…
    • Salse: senape, miele, Worchestershire, Tabasco, …
    • ed inoltre: yogurt di vario tipo, ricotta, panna

    In fine, condire l’insalata

    Scegliete gli ingredienti che volete usare per condire la vostra insalata, io consiglio di sperimentare fino ad arrivare a scoprire le vostre combinazioni preferite e preparare la vostra personale vinaigrette. Prendete un barattolo a chiusura ermetica, versatevi gli ingredienti liquidi e il sale, mescolate con cura per permettere al sale di sciogliersi bene. Aggiungete gli altri ingredienti, chiudete il barattolo ed agitate fortemente fino ad ottenere una emulsione ben omogenea.

    Versatela sull’insalata e mescolate per bene, in modo che ogni foglia sia ricoperta da un velo di condimento. Per poter fare questo scegliete una insalatiera capace, e mescolate a lungo, magari usando anche le mani invece delle posate, come suggerisce la famosa food-writer inglese Nigella Lawson.

    Preparate il vostro condimento in abbondanza, visto che a meno che contenga dei latticini o erbe fresche si conserva a lungo; al momento di condire basta agitare energicamente e versare.

    Qualche suggerimento.

    Per insalate dal gusto amarognolo

    Olio d’oliva dal gusto deciso, sale, aceto di vino rosso e aglio tritato finissimamente e piacere un po’ di peperoncino piccante.

    Per insalate dal gusto delicato come la lattuga

    Olio d’oliva, sale, succo di limone e buccia di limone (non trattato ovviamente) grattugiata.

    Olio d’oliva, sale, succo di limone e curry dolce (in questo caso potete anche eliminare il sale).

    Per un condimento cremoso

    Olio d’oliva, senape di Digione (attenzione alle quantità visto che ha un gusto piuttosto forte), sale, ed yogurt greco.

    Per un condimento light

    Senape di Digione, yogurt magro, poco olio d’oliva e poco sale.