Come fare la pasta

Come fare la pasta

Vediamo come fare la pasta in casa, e in questo caso con pasta intendiamo la pasta fresca all’uovo

da in Cucinare riso e pasta
Ultimo aggiornamento:

    Vediamo come fare la pasta in casa, e in questo caso con pasta intendiamo la pasta fresca all’uovo. Noi siamo nordici, e quindi per noi la pasta si fa con le uova.


    Vediamo cosa occorre per fare la pasta, è ovvio ma ricapitoliamo, farina 00, uova fresche, sale ed eventualmente acqua.

    Noi seguiamo la regola d’oro 100 g. di farina 00 per ogni uovo, ma come ogni regola va interpretata con un po’ di buon senso. Le uova non sono tutte uguali, a volte sono molto grandi, altre volte, soprattutto quelle biologiche o del contadino hanno dimensioni diverse da uovo ad uovo. Quindi noi vi consigliamo di partire con questa proporzione, eventualmente dopo aggiungere altra farina o un goccio di acqua.

    Fate la fontana con la farina, e fate il buco in mezzo. Rompete le uova e versatele al centro della fontana; vi consigliamo di rompere ogni uovo in un piattino, e dopo averle controllato unirlo alla farina. Aggiungete anche un pizzico di sale.

    Iniziate a lavorare il tutto con una forchetta, e poi successivamente con le mani. Come detto prima, se il composto risulta troppo bagnato unite altra farina, mentre se è troppo asciutto un pochino di acqua.

    Quando la pasta è perfettamente omogenea, soda ma elastica, fatene una palla e lasciatela riposare coperta da pellicola alimentare o da una ciotola rovesciata, per almeno un’oretta.

    A questo punto dovete stenderla, o con il matterello (cosa non banalissima), oppure usando la famosa “Nonna Papera”. Noi di solito usiamo la seconda, che vi permette di ottenere ottime sfoglie senza troppi problemi. Le regole per la Nonna Papera sono le seguenti: non fate sfoglie troppo grandi, se diventano troppo lunghe, tagliatele; iniziate sempre dallo spessore maggiore, e passate solo al successivo; di solito non serve raggiungere l’ultimo spessore basta fermarsi al penultimo o anche a quello prima. Finito di usare la Nonna Papera ripulitela per bene, aiutandovi con un pennello che riserverete a questo specifico scopo.

    La Nonna Papera ha un accessorio che vi permette di tagliare fettuccine e taglierini, altrimenti potete preparare lasagne, maltagliati o gasse. Una volta tagliata la vostra pasta mettetela ad asciugare su un vassoio abbondantemente infarinato, e spargete sopra altra farina, per evitare che si attacchi, oppure usate uno stendi pasta.

    A questo punto potete cuocerla subito o lasciarla seccare. La pasta all’uovo comunque non si conserva più di un paio di giorni. Per idee su come condirla cercate tra le nostre ricette per la pasta e le salse.

    Notare che questa è la pasta all’uovo di base, poi è possibile aromatizzarla e colorarla in vari modi, oppure utilizzare altre farine, vi proporremo in seguito alcune idee. Se dovete preparare della pasta ripiena, allora riducete la proporzione delle uova a circa la metà.

    Foto da www.bervim.it, cgi.ebay.it, www.marcato.net/

    550

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Cucinare riso e pasta

    Pasqua 2017

     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI