NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Come cucinare le fave: ricette e metodi di cottura

Come cucinare le fave: ricette e metodi di cottura

Le fave, fresche o secche, rappresentano un prezioso alimento primaverile: ecco come cucinarle in tante ricette sfiziose e semplici da realizzare. Seguite i metodi di cottura elencati per ottenere il massimo dei risultati

da in Come Cucinare, Prodotti di Stagione
Ultimo aggiornamento:
    Come cucinare le fave: ricette e metodi di cottura

    Versatili prodotti di stagione, come cucinare le fave? Le ricette e i metodi di cottura più indicati li trovate di seguito. Ricche di acqua e di fibre, tra i legumi che è possibile trovare in questo periodo, le fave fresche sono caratterizzate da un contenuto di calorie piuttosto basso, pari a 70 per 100 gr di prodotto. Fonte di vitamina C, A ed E contengono numerosi minerali preziosi per il nostro benessere.

    Le fave si possono consumare fresche e crude, o cotte in diverse maniere: una cosa è certa, sarebbe un vero peccato non approfittarne ora che sono di stagione.

    Le fave secche, più ricche di calorie rispetto alle precedenti, necessitano di un trattamento particolare prima della cottura. Nel caso in cui si utilizzino le fave secche decorticate procedete con l’ammollo mettendole a bagno in acqua fredda la sera precedente quindi, dopo averle ben scolate dal liquido in eccesso, passate alla lessatura in acqua bollente. Il discorso cambia per le fave secche con la buccia, per le quali il tempo di ammollo raddoppia passando ad un giorno intero, notte compresa.

    macco di fave

    Viene da sè che le fave secche sgusciate possono essere utilizzate in qualsiasi ricetta, a condizione di aver rispettato i tempi di ammollo in acqua fredda, che non possono essere inferiori a 12 ore. Tale operazione, infatti, permette ai legumi di reidratarsi a dovere per poter essere cotti senza alcuna difficoltà. Una delle ricette più famose a base di fave secche sgusciate è il macco di fave, proveniente dalla cucina siciliana e tipico della Festa di San Giuseppe.

    Fave surgelate

    Le fave surgelate rappresentano la soluzione più indicata per chi sia sempre di fretta o a corto di tempo. Racchiuse in comode buste, non richiedono altro che l’apertura della confezione e la cottura in acqua bolente salata per circa 20 minuti prima di essere scolate ed utilizzate a piacere.

    fave in padella

    Tre le ricette a base di fave, quelle in padella sono le più amate. Si prestano a dare vita a dei secondi piatti vegetariani a tutti gli effetti. Ottime sono, ad esempio, le fave in padella con cipolla e le fave in padella con pancetta.

    Per preparare le fave ripassate in padella non dovrete fare altro che farle insaporire, dopo averle adeguatamente lessate per il tempo indicato, in un tegame con aglio, olio extra vergine di oliva e un pizzico di peperoncino, per un risultato insuperabile. Non sottovalutate, però, anche le fave saltate in padella da realizzare con la ricetta che trovate sotto.

    VAI ALLA RICETTA

    Fave lesse

    Le fave lesse costituiscono una delle ricette più semplici da poter realizzare con tali legumi primaverili. Nonostante la preparazione non richieda chissà quali accorgimenti, utilizzando pochi aromi potrete portare in tavola un piatto di fave lesse condite da leccarsi i baffi: abbondate con il finocchietto selvatico, con il quale si sposano alla grande.

    Ingredienti

      1/2 kg di fave
      1 ciuffetto di finocchietto selvatico
      sale e pepe
      olio di oliva qb

    Preparazione

    1. Fare cuocere le fave fresche in acqua bollente salata insieme ad un rametto di finocchietto per circa 20-25 minuti.
    2. Una volta tenere scolarle e condirle con olio, sale e pepe.
    3. Servire subito da appena tiepide o da fredde.

    fave contorno

    Un contorno di fave fresche può essere abbinato a numerosi ingredienti, dalla carne al pesce senza disdegnare le uova. Se ottimo è il contorno di fave fresche e piselli, decisamente più saporito è quello di fave e pancetta. Adatte ad un pranzo particolare o festivo sono le fave in cestini di parmigiano mentre per un pasto informale ma nel rispetto delle materie prime che la natura ci offre ci sono le fave con le cicorie. Da non dimenticare i carciofi marinati con pecorino e fave, ottimo da servire anche come piatto unico.

    Anche con le fave secche si può ottenere un contorno pronto a regalare grandi soddisfazioni: rispettate, però, i tempi di riposo in acqua e quelli della successiva cottura, indispensabile per ottenere un risultato eccezionale.

    Le fave in umido costituiscono una base da poter arricchire a piacere per una cenetta sfiziosa e poco impegnativa. Se più tradizionali sono le fave in umido di pomodoro che possono trasformarsi in un condimento adatto alla pasta, appaganti sono le fave in umido con patate. Timo e menta sono le erbe aromatiche più indicate per regalare ai legumi una marcia in più.

    Ingredienti

      500 gr di fave
      1 fettina di pancetta da 100 gr
      1 cipolla
      brodo vegetale qb
      4 cucchiai di polpa di pomodoro
      olio extravergine d’oliva
      sale e pepe

    Preparazione

    1. Fare lessare le fave nel brodo bollente per 20-25 minuti quindi scolarle e tenerle da parte.
    2. In un tegame fare rosolare la cipolla con la pancetta a cubetti, quindi unire la passata di pomodoro e dopo 3-4 minuti anche le fave.
    3. Regolare di sale e pepe e fare insaporire bene, quindi spegnere la fiamma e servire.

    insalata di fave

    L’insalata di fave è un piatto unico pronto ad appagare il palato come pochi. Può essere realizzata con le fave secche e lesse o anche con quelle fresche. Non esiste una ricetta unica: potrete aricchirla con i più svariati ingredienti. Un’ottima variante è l’insalata di fave e tonno o quella di fave fresche e patate. Da non dimenticare anche quella che potrete realizzare con la ricetta sottostante, che regala un piatto speziato caro alla cucina marocchina.

    VAI ALLA RICETTA

    Pronti per un gustoso peccato di gola? Le fave fritte, sulle cui calorie possiamo anche soprassedere, sono perfette come secondo sfizioso. Possono essere realizzate in numerose versioni anche se una delle più amate è quella che vuole le fave fritte piccanti con cipolla o con pancetta, per una pietanza rustica che piace a tutti.

    Foto | Pete Mc Clymont, John Carvalho, Segereu, Peter, ben bell, Jules

    1416

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Come CucinareProdotti di Stagione
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI