Come cucinare le castagne [FOTO]

Come cucinare le castagne [FOTO]

Tanti modi e immagini divertenti per scoprire insieme in quanti modi è possibile cucinare le caldarroste: bollite, al forno o caldarroste, qual è il vostro modo preferito?

da in Come Cucinare, Mangiare la frutta
Ultimo aggiornamento:

    Come cucinare le castagne è un problema? La redazione di Butta La Pasta è qua per aiutarvi! Ci sono molti modi di preparare questo frutto autunnale, in questo post vi illustreremo i metodi più conosciuti per assaporare il gusto intenso e buonissimo delle castagne. Abbiamo selezionato per voi anche una fotogallery ricchissima, per mostrarvi alcune ricette in cui è possibile utilizzare le castagne come ingrediente fondamentale. Cosa aspettate? Accendete il camino e iniziate a sbucciare le castagne!

    Le castagne al forno sono veramente semplici e veloci da realizzare! La prima azione da fare è mettere a riscaldare il forno a 200°, nell’attesa iniziate a preparare le castagne incidendo con un coltello una croce sulla pancia del frutto. Una volta terminata questa operazione disponetele su una teglia da forno, precedentemente coperta con un foglio di carta adatta, lasciando cuocere tutto per mezz’ora. E’ necessario girare le castagne di tanto in tanto per garantire una cottura uniforme, controllando così il grado di preparazione. Terminata la cottura, ponete le castagne in un sacchetto di carta e successivamente riuchiudetelo bene lasciandole riposare per un po’ di minuti prima di servirle. Con questo passaggio, il calore racchiuso nel sacchetto le farà diventare croccanti fuori e morbidi dentro…una delizia per il palato!

    Le caldarroste sono sicuramente il modo più conosciuto per mangiare le castagne! Anche questo procedimento è molto semplice e adatto ai meno esperti in cucina. Iniziate ad incidere le castagne con un coltello, tracciando una croce di 1-2 cm sulla pancia. Dopo aver effettuato questa operazione, ponete tutte le castagne in una pentola ampia e bucarellata sul fondo e mettetele a cuocere sul fuoco con la fiamma molto alta per qualche minuto. Il segreto per ottenere delle buone caldarroste è di girare molto spesso le castagne in modo tale da permettere loro di cucinarsi su tutti i lati. Terminata la cottura, come per le castagne al forno, lasciate riposare tutto in un sacchetto di carta per qualche minuto.

    Il risultato di questa operazione permetterà di accentuare la morbidezza interna delle castagne rese già croccanti dalla cottura molto vicina al fuoco.

    Anche preparare le castagne bollite è un procedimento semplice ma sicuramente più lungo in termini di tempo. Sciacquate sotto acqua corrente le castagne, strofinandole bene per togliere tutta la sporcizia esteriore. Successivamente ponetele in una pentola molto profonda e ricopritele d’acqua fino a superare il livello raggiunto dalle castagne. Mettete tutto a bollire fino a quando, infilzando le castagne con una forchetta, non vi sembrano cotte; per arrivare a questo punto potrebbe passare anche mezz’ora, dipende dalla grandezza e dalla qualità dei frutti. Lasciate raffreddare per qualche minuto e successivamente servitele in tavola. Dopo aver bollito le castagne, mangiarle sarà facilissimo, basterà togliere la parte iniziale e schiacciare dal basso verso l’alto. La nostra ricetta prevede di bollire direttamente con la buccia, è possibile anche sbucciare le castagne e solo successivamente bollirle…scegliete il metodo più affine ai vostri gusti!

    525

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Come CucinareMangiare la frutta

    Pasqua 2017

     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI