Come cucinare la carne

Martedì 14/04/2009 da GIeGI in Cucinare la Carne

    Per tanti cucinare la carne si riduce a cuocere una fettina al burro o a passare in padella un hamburger, invece la carne, o meglio i tanti diversi tagli di carne, si possono cucinare in mille modi diversi.

    Prima di tutto la carne si può anche non cucinare, se non volete o non potete accendere un fornello preparate una tartare o un carpaccio due preparazioni a base di carne cruda. La tartare è preparata con la carne tritata (al coltello o con il tritacarne, mai con il robot da cucina), mentre il carpaccio si fa con fettine sottilissime di carne (fatevela tagliare dal macellaio, è molto difficile tagliarle con gli attrezzi di casa abbastanza sottile). Su Butta la pasta trovate tante ricette classiche ed originali sia per le tartare sia per i carpacci.

    Se volete invece cuocere la carne, allora prima di tutto scordatevi delle fettine generiche, mai e poi mai chiedete delle fettine senza altra qualifica al vostro macellaio. La fettina di carne cotta in tegame al burro o all’olio è una delle cose meno saporite ed invitanti. Se volete cucinare della carne di forma piatta ed abbastanza sottile avete queste possibilità.

    • Potete fare una bistecca, in questo caso la carne non deve essere troppo magra e deve avere un giusto spessore. Noi due di solito preferiamo acquistare una unica bistecca abbastanza spessa da dividere in due dopo averla cotta, invece di due bistecchine sottili; in questo modo abbiamo della carne succosa e saporita.
    • Potete fare delle scaloppine; si tratta di fettine sottili ma piuttosto piccole, grandi circa come il palmo della mano, che vengono infarinate, poi rosolate nel burro o nell’olio e poi completate con ingredienti aromatici, per esempio il Marsala o il succo di limone.

    • Per una occasione di festa potete preparare dei turnedous, si tratta di fette molto spesse di filetto e ci sono mille raffinate ricette per prepararli, dai mitici turnedous alla Rossini a quelli al pepe verde

    Se invece preferite cuocere un pezzo intero di carne, potete preparare:

    • Un arrosto, sia nel forno come il famoso roasbeef, oppure in pentola.
    • Un brasato, si tratta di cuocere la carne in pentola ricoperta a filo di liquido, vino, brodo, salsa o altro; per esempio il famoso brasato al Barolo o questa variante veramente light.
    • Il bollito, carne cotta in una pentola piena di acqua, sale e verdure aromatiche.

    Per queste cotture, il nostro consiglio è di preparare un pezzo piuttosto grande di carne, diciamo almeno un kg., il sapore sarà migliore e ridurrete il consumo energetico; poi in tutti i casi si tratta di piatti che possono essere conservati alcuni giorni in frigorifero, che possono essere riscaldati nel microonde o sul fornello senza problemi, e che inoltre si possono surgelare ottimamente.

    La carne poi può essere cucinata a pezzetti, pensate agli spezzattini e agli spiedini, arrotolata (involtini e arrosti arrotolati), tritata (i polpettoni e gli hamburger), …. Insomma sulla carne si può veramente scrivere un librone, per ora ci fermiamo qui.

    Foto da whatscookingamerica.net, prodottitipici.provincia.cuneo.it, www.associatedcontent.com

    SCRITTO DA GIeGI PUBBLICATO IN Cucinare la Carne Martedì 14/04/2009