Come cucinare il radicchio: metodi di cottura e ricette

Come cucinare il radicchio: metodi di cottura e ricette
    Come cucinare il radicchio: metodi di cottura e ricette

    Come cucinare il radicchio? I metodi di cottura e le ricette si sprecano. Esistente in numerose varietà, alcune selvatiche, altre coltivate, il radicchio è generalmente caratterizzato da un sapore leggermente amarognolo, che i suoi estimatori adorano. Tale sua qualità lo rende ideale insieme ad alcuni alimenti, con i quali è capace di dare vita a degli abbinamenti culinari imperdibili, che stanno alla base di alcuni dei piatti più amati della cucina Italiana.

    Il radicchio è caratterizzato da proprietà depurative e diuretiche: è ricco di acqua ma anche di sali minerali quali potassio (particolarmente presente in quello rosso), magnesio, fosforo, calcio e vitamine del gruppo B, vitamina C, E e K.

    Contraddistinto da un apporto calorico molto basso con le sue 23 calorie per 100 grammi, il radicchio rosso non rappresenta che una delle numerose varietà dell’ortaggio. Caratteristica imprenscindibile è il suo sapore amaro, derivante da una sostanza avente proprietà sedative. Chi non lo gradisca potrà premurarsi di mettelo a bagno in acqua fredda almeno tre ore prima dell’utilizzo, per smorzarlo leggermente rendendolo più piacevole al palato.

    Il radicchio Trevigiano ha un tipico colore rosso, ma presenta delle striature bianche. Ha una consistenza piuttosto croccante, tanto da poter essere consumato anche in insalata, ed è possibile acquistarlo in due varianti, quello precoce e quello tardivo. Il primo non è molto pregiato, ed a caratterizzarlo sono delle foglie piuttosto larghe.

    Il Radicchio Rosso di Treviso IGP tardivo rappresenta il must tra i vari tipi di radicchio. E’ il più ambito in quanto, la lunga serie di accurate lavorazioni manuali che stanno alla base della sua produzione, lo rendono un prodotto alimentare di grande valore. Viene tassativamente coltivato in zone specifiche all’interno delle province di Treviso, Padova e Venezia.

    Il radicchio può essere utilizzato in svariati piatti. Ottimo, però, rimane cotto al forno.

    1. Lavatelo bene, tagliatelo a metà o a spicchi grandi e conditelo con olio, sale e pepe.
    2. Unite magari anche della scamorza tagliata a cubetti, del gorgonzola o del brie, e qualche gheriglio di noce, perfetto per conferire un tocco di croccantezza ben gradito al palato.
    3. Fatelo cuocere in forno, quindi, per circa 25 minuti a 180 °C.

    Il radicchio in padella può essere accompagnato con numerosi altri ingredienti.

    1. Affettatelo a listarelle e mettetelo a soffriggere in un tegame con olio e cipolla tritata o un paio di spicchi di aglio.
    2. Quindi abbassate la fiamma, unite poca acqua o del vino bianco e, una volta sfumato, portate a cottura su fiamma bassa.
    3. Lasciate cuocere per poco più di 10 minuti.

    Un’aggiunta capace di trasformarlo in una pietanza irresistibile? Qualche cubetto di mozzarella e delle scaglie di grana da fare sciogliere appena.

    Da non sottovalutare, infine, il radicchio in padella con aceto balsamico, e quello con uvetta e pinoli.

    risotto al radicchio

    Il risotto al radicchio è un classico della cucina mediterranea. Semplice ma gustoso, ha un sapore deciso che può essere completato a piacere con provola, carciofi, gamberi, tacchino, taleggio, e tanto altro ancora, per ottenere, di volta in volta, delle apprezzate varianti.
    VAI ALLA RICETTA

    Crepes con radicchio e speck

    Le crepes con radicchio e speck rappresentano un primo piatto sfizioso da servire anche nell’ambito di una cena con gli amici. L’incontro tra l’ortaggio e l’insaccato è uno dei più gettonati, ed in queste crepes diventa il punto di forza. Allettanti grazie alla besciamella unita per regalare un tocco di cremosità unica, completatele a piacere con delle scaglie di grana, da fare appena sciogliere in superficie dopo una breve gratinatura in forno.

    VAI ALLA RICETTA

    Pasta con il radicchio

    Tra i primi piatti da non sottovalutare, così come questi spaghetti di riso, anche la pasta con il radicchio merita di essere preparata per un pranzetto sfizioso. Non richiede che pochi ingredienti pronti ad esaltare in tutta semplicità l’ortaggio, protagonista indiscusso della pietanza, da completare, a piacere, solo con una generosa spolverata di grana Padano grattugiato.
    VAI ALLA RICETTA

    Lasagne al radicchio

    Le lasagne al radicchio rappresentano una valida ed apprezzata proposta da servire nell’ambito del pranzo della domenica. Portandole in tavola non rimpiangerete affatto le classiche lasagne alla bolognese o quelle al pesto. Un condimento appagante a base di besciamella, scamorza affumicata e poco altro rappresenta il segreto del successo di questo primo da cuocere al forno.
    VAI ALLA RICETTA

    Radicchio rosso

    Contorno ideale sia per secondi piatti a base di carne che di pesce, il radicchio rosso in padella è, in realtà, ottimo anche con le uova (fritte, strapazzate o alla coque che siano). Si realizza facendo cuocere l’ortaggio, in padella, insieme alle cipolle, che con la loro dolcezza riescono in qualche modo a mitigarne l’amarognolo che lo contraddistingue.

    VAI ALLA RICETTA

    Foto | Pixabay, Maria, Patrizia Ferraglioni, Marta °, Colazione da Jo

    1190

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Come CucinareCucinare le VerdureProdotti di Stagione

    Pasqua 2017

     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI