Come cucinare il polpo

Giovedì 13/06/2013 da GIeGI in Cucinare il Pesce
    Come cucinare il polpo

    Vediamo come cucinare il polpo, un saporito mollusco che potete trovare in commercio in diverse taglie: dai polipetti molto piccoli, agli esemplari che raggiungono due chili di peso. Il polpo è ottimo sia per preparare dei gustosi piatti freddi perfetti in estate, come il polpo in insalata o il carpaccio, sia per dei piatti caldi come il famoso polpo alla luciana, che arriva dalla cucina napoletana. Per preparare le ricette a base di polpo potete usare sia quelli freschi che quelli surgelati, dato che conservano abbastanza bene il sapore e la consistenza.

    Foto di: milhous78

    Come preparare il polpo

    Come preparare il polpo

    Prima di tutto controlliamo di avere tra le mani dei veri polpi e non dei moscardini: il polpo ha due file di ventose lungo i tentacoli, mentre il moscardino ne ha una sola. Per pulire il polpo occorre svuotare la sacca della testa, eliminare gli occhi e il “dente” (la formazione cartilaginea che si trova al centro dei tentacoli), poi lavarlo accuratamente, facendo molta attenzione alle ventose perché potrebbero contenere della sabbia. Se non lo utilizzate subito potete chiuderlo in un sacchetto mettendolo nel freezer. Il polpo congelato in questo mantiene perfettamente le sue caratteristiche per alcuni mesi. Se optate per il polpo surgelato dovrete solo scongelarlo mettendolo in frigorifero per alcune ore. Vi sconsigliamo altri metodi per scongelarlo, come passarlo sotto l’acqua soprattutto se calda, o lasciandolo a lungo a temperatura ambiente.

    Foto di: criscicù zerotto

    Come cucinare il polpo: piatti freddi

    Come cucinare il polpo: piatti freddi

    L’insalata di polpo è un piatto saporito perfetto da servire come antipasto o come secondo; potete prepararla in modo classico seguendo la nostra ricetta per l’insalata di polpo, oppure provare queste deliziose varianti: l’insalata di farro e polpo, l’insalata di riso e polpo, e la savoiarda di polpo che arriva dalla cucina ligure. Vi suggerimmo di provare anche il carpaccio di polpo con i carciofi e il cocktail di polpo.

    Foto di: Gabriella Piazza

    Come cucinare il polpo: piatti caldi

    Come cucinare il polpo: piatti caldi

    Vi consigliamo il polpo alla galega, una saporita ricetta spagnola: basta lessare il polpo unendo all’acqua le verdure da brodo. Poi dovete scolarlo, tagliarlo a pezzi grandi, e condirlo con abbondante olio d’oliva extra vergine, aglio pestato o tritato, paprika, sale e pepe. Tra i molti piatti caldi con il polpo vi proponiamo anche: la tiella di polpo, una specie di torta salata a base di polpo e patate, e gli spaghetti conditi con il sugo di polpo. Una preparazione semplice e veloce è il Polpo con patate, mentre come secondo piatto buonissimo e davvero leggero potete preparare il polpo al vapore.

    Foto di: lorenza lorenza

    Come cucinare il polpo alla luciana

    Come cucinare il polpo alla luciana

    Per preparare questa gustosa ricetta per i polpi vi occorrono 1,2 kg di polpo, 4 spicchi di aglio, un mazzetto di prezzemolo, 500 grammi di pomodori maturi (o equivalente quantitativo di pelati), un po’ di peperoncino rosso, olio d’oliva extra vergine, sale. Mettete il polpo in una pentola con i tentacoli rivolti verso l’alto. Pulite e lavate i pomodori, tagliateli a pezzetti ed uniteli al polpo. Aggiungete anche l’aglio tritato, un po’ di peperoncino, il prezzemolo legato con del filo, e 5/6 cucchiai di olio. Chiudete la pentola, e fate cuocere a fuoco molto basso per circa un’ora. Togliete il coperchio e continuate la cottura per mezz’ora. Aggiustate di sale, eliminate il mazzetto di prezzemolo, e lasciate riposare almeno un quarto d’ora prima di servire. Tagliate il polpo a pezzi e, a piacere, completatelo con prezzemolo fresco tritato, e accompagnatelo da fette di pane casareccio grigliate.

    Foto di: Micaela & Massimo