Come cucinare il farro: i metodi di cottura e le ricette

da , il

    Come cucinare il farro: i metodi di cottura e le ricette

    Come cucinare il farro? Tale cereale, che rappresenta una delle più antiche varietà di frumento coltivata dall’uomo, non si discosta poi molto dal grano, con il quale ha in comune parecchie delle proprietà nutritive. Così come questo, anche il farro si presta a numerosi metodi di cottura volti a regalare delle ricette veramente allettanti, così da non fare rimpiangere i soliti primi a base di pasta.

    Il farro è ricco di proteine e rappresenta un alimento particolarmente versatile: sarebbe un vero peccato non portarlo spesso in tavola, considerando anche come non si presti alla realizzazione di soli primi piatti trovando largo spazio in insalate, polpette, zuppe e tanto altro.

    Ricco di vitamine e di sali minerali è, allo stesso tempo, povero di grassi. Contiene, tuttavia, una percentuale di calorie non indifferente: si stima ne abbia circa 340 per 100 gr di prodotto.

    Farro secco

    Il farro secco o decorticato rappresenta una delle tipologie del cereale presenti in commercio. Necessita, per sua natura, di un lungo ammollo in acqua a temperatura ambiente prima della cottura. Tenetelo a bagno per almeno 12 ore, tutta la notte praticamente, quindi procedete con la lessatura in acqua bollente salata per almeno un’ora. Solo trascorso tale lasso di tempo potrà essere gustato nella ricetta prescelta.

    Farro perlato

    Il farro perlato non necessita di ammollo essendo stato privato precedentemente di parte del rivestimento esterno. Tale tipologia va semplicemente sciacquata sotto l’acqua corrente e successivamente lessata in acqua bollente salata per un tempo variabile dai 20 ai 30 minuti. C’è da sottolineare come in commercio esista una ulteriore varietà di farro, quella precotta, adatta a chi vada sempre di fretta ma non voglia rinunciarvi. Il farro precotto cuoce in soli 10 minuti. Le confezioni del cereale riportano solitamente i tempi ed i metodi di cottura suggeriti: leggete attentamente le indicazioni al momento dell’acquisto.

    Farro integrale

    Il farro integrale rappresenta una delle varianti del cereale più sane e gettonate. Come è ovvio dedurre, è caratterizzato da un contenuto di fibre di gran lunga superiore rispetto al farro perlato divenendo, così, un valido alleato per il regolare transito intestinale e l’eliminazione delle scorie. Come il farro perlato, tuttavia, trova ampio spazio in cucina, dove può essere utilizzato come base per piatti sani e leggeri pensati soprattutto per chi ami tenere sotto controllo la propria alimentazione.

    In insalata

    Uno degli utilizzi più gettonati per quanto riguarda il farro sono le insalate. Che siano estive o invernali poco importa: potrete sempre abbinarlo ai prodotti di stagione e servirlo sia da tiepido che da freddo, a seconda della stagione.

    In pentola a pressione

    Per ridurre notevolmente i tempi di cottura, il farro perlato può essere cotto all’interno della pentola a pressione. In questo caso saranno sufficienti 15 minuti dal momento del fischio.

    Al forno

    Il farro può essere cotto anche al forno, diventando il protagonista indiscusso di timballi e sformati. Può essere abbinato, ad esempio, a piselli, besciamella e prosciutto cotto, per un primo piatto appagante come pochi che possa sostituire egregiamente la classica pasta al forno in occasione del pranzo della domenica.

    Farro con verdure

    Il farro con verdure rimane un must: capace di dare vita a primi piatti sani, leggeri, adatti a chi ami seguire un tipo di alimentazione variegata, si presta a numerose varianti: ottimo con zucca, carote e patate ma anche con peperoni, zucchine e melanzane grigliate.

    Insalata di farro

    insalata di farro estiva

    L’insalata di farro rappresenta una ricetta poco impegnativa ma veramente gustosa: ottima da preparare in estate e gustare fredda, non disdegnatela in primavera, in occasione delle prime giornate di sole o scampagnate all’aria aperta. Pratica da trasportare e da consumare anche fuori casa, si presta ai pasti in ufficio.

    VAI ALLA RICETTA

    Zuppa di farro

    zuppa di farro

    Comfort food da non sottovalutare, la zuppa di farro è un piatto appagante e corroborante. Sana e gustosa, la zuppa può essere arricchita con gli ortaggi di stagione a disposizione sul momento. Con la zucca, ad esempio, si ottiene una versione altamente adatta alle stagioni fredde. In estate, invece, perchè non realizzarla con le zucchine servendola tiepida?

    VAI ALLA RICETTA

    Farro con legumi

    farro con legumi

    Stanchi della solita pastasciutta? Il farro con legumi si presta a sostituirla nell’ambito del pranzo in famiglia. Appagante e nutriente, risulta ideale anche per i più piccoli, i quali, solitamente, sono molto difficili da accontentare. Fornisce energie, proteine vegetali e vitamine per un pieno di benessere, e si presta all’alimentazione di vegetariani e vegani, con i dovuti accorgimenti, ovviamente.

    VAI ALLA RICETTA

    Foto | Pixabay, Cecilia C., Fugzu, deb