Come cucinare i topinambur: metodi di cottura, pulizia e ricette

da , il

    Come cucinare i topinambur: metodi di cottura, pulizia e ricette

    Come cucinare i topinambur? Fermo restando il fatto che possano essere consumati sua da crudi che da cotti, possono essere oggetto di numerosi metodi di cottura e, di conseguenza, di parecchie ricette, previa pulizia, ovviamente.

    Tubero poco calorico e particolarmente indicato per chi soffra di diabete e di colesterolo grazie alla sua capacità di ridurre l’assorbimento degli zuccheri da un lato, e del colesterolo cattivo dall’altro, il topinambur è noto anche sotto il nome di carciofo di Gerusalemme del quale ricorda, appunto, il sapore ma non la consistenza, simile, per la verità, alle comuni patate.

    I topinambur sono costituiti per gran parte di acqua: sono ricchi di sali minerali e di vitamina A e di quelle del gruppo B, di vitamine C, E e K. Hanno un modesto contenuto di fibre e contengono circa 70 calorie per 100 gr di prodotto.

    Come pulirli

    I topinambur hanno un aspetto decisamente particolare: caratterizzati da una forma irregolare e bitorzoluta, non sono poi così difficili da pulire. Addirittura, nel caso in cui provengano da agricoltura biologica, possono essere semplicemente spazzolati fino ad eliminare gli eventuali residui di terra presenti. In caso contrario, dopo averli ben lavati sotto il getto dell’acqua corrente, pelateli accuratamente con l’aiuto di un pelaverdure: con un po’ di pazienza otterrete un risultato tale da renderli pronti per l’utilizzo. Nulla vieta, ovviamente, di optare per un comune coltello.

    Al forno

    Perchè non farli al forno? Una volta puliti, potrete tagliare i tuberi a fette non troppo sottili, avendo cura di introdurli all’interno di una ciotola piena di acqua addizionata con del succo di limone (utile per evitarne l’annerimento). Disponeteli, quindi, in una teglia unta di olio, con o senza altri ortaggi quali ad esempio patate e/o carote. Procedete al condimento unendo delle erbe aromatiche a piacere e trasferite in forno caldo a 200°C per circa 25 minuti, avendo l’accortezza di mescolare, di tanto in tanto, per favorire una cottura uniforme.

    In padella

    I topinambur sono ottimi anche in padella. In questo caso, dopo averli tagliati a pezzetti, fateli rosolare con un paio di spicchi di aglio in poco olio e conditeli con sale, pepe ed abbondante prezzemolo: ecco pronto, in pochi minuti, un contorno leggero perfetto per accompagnare indistintamente secondi piatti a base di carne o di pesce.

    Al vapore

    Data la loro somiglianza, in quanto a consistenza, con le patate, tra i metodi di cottura più indicati per i topinambur c’è quella al vapore. Dopo avere ben pulito i tuberi, tagliateli a pezzi regolari, quindi disponeteli all’interno della vaporiera e fateli cuocere per almeno 15 minuti. Non appena cotti potrete scegliere di condirli a piacere o utilizzarli in un delizioso sugo per la pasta.

    Topinambur crudi

    Contrariamente a quanto si possa pensare, i topinambur sono ottimi anche da crudi, quando sono caratterizzati da una consistenza croccante e piacevole al palato. Consumarli così significa poter approfittare al meglio delle loro proprietà nutritive. Un suggerimento? Tagliateli a fettine e conditeli con olio, limone e spezie a piacere.

    Topinambur bolliti

    Così come le patate, anche i topinambur bolliti possono dare il meglio di sè: perchè non farne un purè unendo semplicemente poco burro, del latte e del grana grattugiato? In alternativa possono essere gustati insieme a del sugo di pomodoro fresco per dare vita a dei primi piatti leggeri ma saporiti.

    Risotto

    Il risotto con i topinambur è un primo piatto semplice e dal sapore delicato. Adatto al pranzo di tutta la famiglia, è ottimo sia nella sua versione base che con l’aggiunta di pancetta, per un risultato più rustico. Unite, invece, della frutta secca in granella, come le nocciole, qualora vogliate stupire gli amici con una pietanza gourmet.

    Vellutata di topinambur con pancetta e panna montata

    Vellutata di topinambur con pancetta e panna montata

    Ideale per le cene invernali, la vellutata di topinambur con pancetta e panna montata rappresenta una crema di verdure decisamente diversa dal solito. Un sapore deciso ed una consistenza liscia e scioglievole la rendono un perfetto comfort food.

    VAI ALLA RICETTA

    Minestra di riso in brodo con porri e topinambur

    Minestra di riso in brodo con porri e topinambur

    Il piatto ideale per scaldarsi al rientro in casa dopo una lunga giornata di lavoro. La minestra di riso in brodo con porri e topinambur è un primo piatto vegetariano corroborante e di facile esecuzione, non fatelo mancare in tavola.

    VAI ALLA RICETTA

    Crocchette di patate e topinambur

    Crocchette di patate e topinambur

    Le crocchette mettono sempre tutti d’accordo. Se poi sono sfiziose come queste di patate e topinambur allora prepararle diventa quasi un obbligo morale. Proponetele anche ai bambini: rimarrete sorpresi nel constatare come ne vadano matti.

    VAI ALLA RICETTA

    Foto | Steffen Zahan, Alisha Vargas, Heidi Raker

    Speciale Natale