Come cucinare gli agretti: metodi di cottura, pulizia e ricette

da , il

    Come cucinare gli agretti: metodi di cottura, pulizia e ricette

    Gli agretti, noti anche come barba di frate, rappresentano un particolare tipo di verdura caratterizzato da un sapore vagamente agre/acidulo (da qui il loro nome). Uno dei dubbi a riguardo ha a che fare con il loro utilizzo in cucina. Come cucinare gli agretti? Una volta effettuatane la pulizia c’è chi li consuma crudi, anche se diversi sono i metodi di cottura e, conseguentemente, le ricette nelle quali impiegarli. Simili, ma solo nell’aspetto, all’erba cipollina, sono ricchi di acqua, di sali minerali e di fibre: per tale motivo esercitano una accentuata azione diuretica e depurativa oltre a regolare il transito intestinale. Contengono un numero esiguo di calorie (solo 17 per 100 grammi di prodotto) e di carboidrati divenendo, così, particolarmente indicati nell’ambito delle diete dimagranti.

    Consigli per l’acqusito

    Al momento dell’acquisto è preferibile privilegiare i mazzetti molto verdi, privi di macchie e dall’aspetto turgido. Evitate quelli dal colore poco intenso o con delle imperfezioni.

    Periodo

    Il periodo degli agretti ha inizio nel mese di marzo e prosegue fino a maggio inoltrato. Durante tale lasso di tempo non è difficile riuscire a reperirli, ma oltre la primavera non è affatto semplice trovarli. Una volta acquistati vanno conservati all’interno del frigorifero per non più di tre giorni: si tratta di una verdura abbastanza delicata che tende ad andare a male in poco tempo.

    Come si puliscono

    Effettuare la pulizia degli agretti è piuttosto semplice: al momento dell’acquisto possono presentare della terra all’altezza delle radici, le quali tendono a trattenerla. Una volta eliminata, sciacquateli bene con dell’acqua fredda addizionata, o meno, con del bicarbonato. Le radici vanno eliminate, filo per filo con un colpo secco direttamente con le mani prestando attenzione al fatto che possano risultare appuntite o, in alternativa, ponendo il mazzo su un tagliere aiutandosi con un coltello ben affilato.

    Contorno

    Gli agretti vengono utilizzati molto spesso come contorno: numerose sono le ricette a riguardo. Si prestano ad accompagnare, semplicemente sbollentati e conditi con olio, sale e limone, secondi piatti più o meno elaborati a base di carne, di pesce o di uova. Ottimi sono anche con i formaggi.

    In padella

    Gli agretti saltati o ripassati in padella, rimangono uno dei migliori contorni. Realizzarli è molto semplice e non richiede chissà quali accorgimenti. Possono andare a costituire, ancora, un ottimo condimento per la pasta, lunga o corta, insieme a del grana grattugiato. Per cucinare gli agretti in padella procedete come segue.
    1. Dopo avere ben sciacquato gli agretti fateli sbollentare per 5 minuti in acqua bollente salata. Scolateli e teneteli da parte.
    2. Versate in un tegame poco olio ed uno spicchio di aglio facendolo ben rosolare.
    3. Aggiungete gli agretti regolando di sale e pepe. Fate cuocere per 5 minuti su fiamma vivace mescolando di tanto in tanto.

    In Insalata

    Altro contorno veramente veloce da realizzare è rappresentato dagli agretti in insalata. L’insalata, che può essere arricchita con l’aggiunta del salmone affumicato tagliato a pezzetti, può essere preparata sia con gli agretti crudi che con quelli sbollentati. In ogni caso:

    1. Ponete gli agretti in una ciotola.
    2. Unite del sale, del pepe, dell’olio e del succo di limone.
    3. Mescolate bene per fare insaporire e servite.

    Frittata di agretti

    Tra le ricette più gustose ma allo stesso tempo leggere da poter preparare con tale verdura primaverile c’è questa frittata con agretti e ricotta al forno. Dal sapore delicato e dalla consistenza pronta a conquistare, si tratta di un secondo piatto che anche i bambini potrebbero gradire. Nulla vieta, ovviamente, di farla friggere, per un risultato ancora più allettante. La frittata di agretti si presta anche al pranzo fuori casa, in ufficio così come all’aria aperta.

    VAI ALLA RICETTA

    Uovo in camicia con agretti

    Un abbinamento particolarmente apprezzato è quello tra gli agretti e le uova. In questa ricetta li vediamo protagonisti di un piatto primaverile da poter portare in tavola in qualsiasi occasione. L’uovo in camicia con agretti rappresenta un secondo da poter proporre tranquillamente anche come piatto unico da accompagnare semplicemente con una fetta di pane al farro, integrale o ai cereali.

    VAI ALLA RICETTA

    Agretti con capperi ed acciughe

    Altra ricetta da non sottovalutare è quella che vede gli agretti con capperi ed acciughe. Un contorno saporito e adatto agli amanti dei sapori rustici che si presta ad accompagnare un uovo fritto o una fetta di carne o di pesce cotta sulla piastra. Realizzare la pietanza è veramente semplice. Una possibile aggiunta? Perchè non unire qualche oliva nera tagliata a rondelle?

    VAI ALLA RICETTA

    Foto | Brunifia, Zio Burp, Debs, Glegi