Cibo & Salute: il latte appena munto

Assaggiare il latte appena munto, oppure burro, tome e caciotte di malga potrà capitare a molti di voi, specie se andrete, o se già siete, in vacanza in montagna

da , il

    Assaggiare il latte appena munto, oppure burro, tome e caciotte di malga potrà capitare a molti di voi, specie se andrete, o se già siete, in vacanza in montagna.

    Un’occasione irripetibile per riscoprire dei sapori che in città ci sono preclusi. Tuttavia questa scoperta potrebbe causarci dei problemi, come salmonella e infezioni renali.

    Il latte appena munto, in realtà è un alimento sterile. A contaminarlo di batteri sono le mammelle delle mucche, oppure quelli del luogo in cui viene munto o conservato. In molte zone alpine si sta cercando di sensibilizzare maggiormente i produttori ad una maggiore igiene, che potrebbe far fronte a buona parte dei rischi.

    Se vi capita quindi di osservare poca pulizia nei locali e negli strumenti usati meglio rinunciare alla degustazione.

    In ogni caso visto che i rischi sono direttamente proporzionali alla quantità ingerita, se si tratta di provare un bicchiere di latte oppure una fetta di formaggio difficilmente sarete esposti a rischi.

    Bollite sempre il latte crudo prima di berlo, perchè a fronte di una piccola dispersione di sapore, sicuramente acquisterete più certezze.

    Foto da:

    timeinc.net

    www.turas-troimh-alba.com

    mexicanfood.about.com