Cereali: la quinoa

Variare il consumo di cereali nella nostra alimentazione è un'abitudine sana, per variare al meglio la nostra dieta

da , il

    quinoa

    Variare il consumo di cereali nella nostra alimentazione è un’abitudine sana, per variare al meglio la nostra dieta. Ci sono oltre alle farine che usiamo più spesso, come quella di grano tenero e quella di frumento, tantissimi altri cereali che possono esserne dei sostituti, e che in passato già venivano usati nell’alimentazione. Uno di questi è la quinoa, una pianta erbacea annuale, simile agli spinaci, che però viene classificata tra i cereali.

    La quinoa contiene fibre e minerali, come il magnesio, il ferro, lo zinco e il fosforo. E’ un’ottima fonte di proteine vegetali, oltre ai grassi insaturi (quelli “buoni”), e non dimentichiamoci che essendo priva di glutina, la quinoa è perfetta per chi soffre questo tipo di intolleranze.

    Di aspetto è molto simile al miglio, infatti si presenta in piccoli semi che giungono a cottura molto rapidamente. E’ un cereale molto saporito, che può essere un valido sostituto per cous cous e che può essere aggiunto crudo in preparazione come zuppe, o anche per alcuni dolci.

    Foto da:

    www.yorkblog.com