Calze e scarpette per la Befana

Nella tradizione della Befana ci sono i bambini che appendono la calza vuota la notte precedente e al mattino la ritrovano bella piena di dolci e giocattoli, ma ci sono anche le scarpette di cioccolato da regalare a piccini e grandi

da , il

    Nella tradizione della Befana ci sono i bambini che appendono la calza vuota la notte precedente e al mattino la ritrovano bella piena di dolci e giocattoli, ma ci sono anche le scarpette di cioccolato da regalare a piccini e a grandi, soprattutto a fidanzate, mogli ed amiche. Vediamo alcune proposte disponibili nei negozi, ma che possono anche diventare idee da realizzare a casa.

    Nelle calze e nelle scarpette non deve mancare il carbone, che di solito è carbone dolce, se volete potete provare a prepararlo voi stessi, ma si trova in tutte le pasticcerie ed in mille colori, non solo il classico nero.

    Le calze della Befana le trovate già pronte ed anche già riempite, ma potete farle molto facilmente anche voi, bastano pochi pezzi di stoffa colorata, un po’ di filo e qualche decorazione, e riuscirete benissimo anche se non sapete cucire.

    Per riempirle potete fare biscotti, pasticcini, o anche torte da tagliare in pezzi, e poi fasciare ogni biscotto/pezzo con la stagnola colorata, prima di metterlo dentro. Vi consigliamo di provare i cavallucci di Siena, i biscotti allo zenzero, il panpepato o il panforte a pezzetti.

    Se invece preferite regalare una scarpetta, ci sono di cioccolato ricoperte di stagnola variopinta e di tante forme.

    A volte sono dei piccoli capolavori di arte pasticciera, con decorazioni di zucchero

    E non mancano mai le scarpette decorate con i colori delle squadre di calcio locali (dalla foto capirete senza dubbio da dove scrivo).

    Per la Befana delle persone a dieta, o che devono tenere sotto controllo il peso, potete scegliere delle deliziose scarpette di ceramica o porcellana, od altri materiali. Ne potete trovare di mille forme, e di mille prezzi, e regalarne qualcuna potrebbe essere l’inizio di una bella collezione.

    Foto da GIeGI