Brunch, un modo per fare colazione e pranzo insieme

il brunch è una tradizione degli Stati Uniti da circa 200 anni

da , il

    La parola “brunch“ deriva dall’unione lessicale di breakfast e lunch. Negli Stati Uniti è una tradizione che risale a circa duecento anni fa, poi si è estesa al Nord America e alla Gran Bretagna; per l’Italia si parla ancora di novità, anche se cresce il numero di pub e ristoranti che lo servono di domenica.

    Si tratta di un pasto molto informale, che si consuma tra le 10 e le 12.30, quasi sempre a buffet, che si compone di molti elementi della english breakfast, con l’aggiunta di dolcetti e torte. E’ molto frequente trovare nella tavola del brunch arrosti di carne e pesce affumicato ( in Nord America il salmone non manca mai), il tutto servito su una tavola decorata semplicemente, magari solo con qualche vaso di fioriniente porcellane raffinate, piuttosto piatti di carta, colorati e in gran numero. Molte forchette, cucchiai, qualche coltello e tantissimi tovaglioli. Se ne avete, è molto carino aggiungere una mug a persona per il caffè, oltre a bicchieri di plastica per le bevande.

    Ovviamente il consiglio è quello di adeguare la tradizione statunitense alla nostra cucina;  in un brunch italiano potrete quindi allestire la tavola con:

    • Torte e Crostate
    • Muffins dolci e salati
    • Croissants
    • Formaggi
    • Frittata
    • Uova strapazzate
    • Torta salata
    • Prosciutto cotto e crudo
    • Panini
    • Insalata
    • Focaccia
    • Frutta o macedonia

    oltre ad assaggini di paste e risotti a vostra scelta, arrosto di carne o pesce.

    Un menu tipo, se avete pochi ospiti, quindi potrebbe essere:

    variando con tutto quello che la vostra fantasia suggerisce.