Bevande: Ubuntu, a new kind of cola

ubuntu è una cola che ricevuto nel 2007 il marchio fair trade

da , il

    ubuntu

    Torniamo a parlarvi di questa bevanda prodotta con lo zucchero di canna certificato Fair Trade, di cui si erano occupati GIeGI lo scorso anno. Ubuntu rappresenta una valida alternativa alla coca cola, che tra l’altro sappiamo non dare molti benefici alla nostra salute, soprattutto per la presenza di zuccheri e caffeina. Nelle giornate d’estate che stanno arrivando, questo potrebbe essere un modo sano per dissetarsi con gusto.

    Il termine Ubuntu, nella lingua Zulu sta a significare l’essenza dell’essere umano, che contiene l’idea di ospitalità, cura per il prossimo e il bene degli altri come fine.

    Scegliere la cola Ubuntu vuol dire prendere parte al movimento Fair Trade, ovvero un commercio che non penalizza i paesi dove vengono prodotte le materie prime con il quale viene realizzato il prodotto finale. Preferendo Ubuntu al posto delle solite bevande quindi contribuirete allo sviluppo e alla crescita delle popolazioni africane.

    Alla sagra del carciofo di Ladispoli, ieri pomeriggio, in uno degli stand dei prodotti equosolidali campeggiavano lattine di Ubuntu, ( al prezzo, forse un po’ alto, di 1,70 euro) ed ero molto felice di notare quanta gente si avvicinasse curiosa. Peccato anzi che non facessero fare degli assaggi gratuiti, molte persone sarebbero state invogliate all’acquisto.

    Purtroppo per noi ancora non è possibile acquistarla in vetro, ma solamente in lattina da 33 cl o bottiglia da 500 ml, e questo non è stato possibile neanche sui siti stranieri.

    Foto di:

    Paoletta